Trump, audio rubato: violenze se Repubblicani perdono voto di midterm

Mondo
Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump (Ansa)
donald-trump-democratici-violenti_ansa

La dichiarazione emerge da una registrazione audio, durante un incontro a porte chiuse tra il presidente, pastori evangelici e leader cristiani. Polemiche per l'intervento del tycoon accusato di fomentare l'odio in occasione delle elezioni di mandato previste a novembre

"Ci sarà un cambiamento violento" se i Repubblicani perderanno le elezioni di metà mandato, che si terranno il 6 novembre. Queste le parole che avrebbe pronunciato Donald Trump in un incontro a porte chiuse alla Casa Bianca alla presenza di alcuni pastori evangelici e altri leader cristiani. "Capovolgeranno tutto ciò che abbiamo fatto e lo faranno in modo rapido e violento. Quando guardi agli 'Antifa' – avrebbe detto Trump, secondo quanto emerge da una registrazione audio filtrata sui media statunitensi, riferendosi ai movimenti antifascisti –  queste sono persone violente".

Immediata la polemica scoppiata tra chi accusa il tycoon di fomentare l'odio in vista del voto di midterm.

Trump: Elezioni di metà mandato sono un referendum

"Queste elezioni del 6 novembre sono un referendum non solo su di me, ma anche sulla vostra religione. È un referendum sulla libertà di parola e sul Primo Emendamento", avrebbe poi aggiunto il Tycoon, secondo quanto riferisce la Cnn. Gli evangelici hanno finora costituito un solido blocco di sostegno elettorale e politico a Trump. "Dovete convincere la gente a sostenerci - ha detto loro il presidente - Se non lo fate, sarà l'inizio della fine di tutto ciò che avete".

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24