Migranti, Macron vede Conte a Roma. Salvini lo attacca: apra casa sua

3' di lettura

Il presidente francese sul faccia a faccia di ieri con il premier italiano: "Ci siamo confrontati su questioni di attualità. Il tema delle migrazioni riguarda tutti". E aggiunge: "Scambio privato, non in agenda". Salvini lo attacca: "Arrogante"

In occasione della visita a Roma e dell’incontro con Papa Francesco, il presidente francese, Emmanuel Macron, ha visto, in forma non ufficiale, anche il premier italiano Giuseppe Conte. La conferma arriva dallo stesso Macron: "Ci siamo confrontati su questioni di attualità, eurozona e migranti. Non abbiamo parlato di politica italiana o della posizione italiana, il tema delle migrazioni riguarda tutti". "È stato uno scambio proficuo e interessante", ha poi aggiunto durante una conferenza stampa nella Capitale, "su come rispondere nella maniera più efficace possibile alla questione dei flussi". Le dichiarazioni del presidente francese arrivano dopo che questa mattina Conte aveva annunciato che la nave della Ong Lifeline con a bordo 234 migranti, dopo giorni di stallo, attraccherà a Malta.

Incontro "sollecitato da Conte"

L'incontro tra i due leader si è tenuto il 25 giugno, a pochi giorni dal Consiglio europeo, in forma privata: "Sono stato sollecitato dopo il nostro incontro di domenica dal presidente Conte. I nostri protocolli si sono messi in contatto e si è convenuto che un incontro riservato fosse rispettoso nei confronti del Vaticano", dove si teneva la visita ufficiale. "È stato uno scambio privato, per questo non era in agenda", ha poi sottolineato il presidente francese.

Macron: "In Italia sbarchi diminuiti, non c'è crisi"

Da Roma, Macron è voluto tornare sulla questione dei flussi migratori (LO SPECIALE) e ha ricordato che "nessuno può dire che la Francia è egoista". L'inquilino dell'Eliseo ha sottolineato che il suo Paese è, da inizio anno, il secondo in Europa per domande d'asilo: "Oggi - ha aggiunto - non c'è una crisi migratoria. C'è una crisi politica interna all'Europa dovuta ai movimenti secondari" dei migranti che si spostano dai Paesi di primo arrivo. "Quando si parla dell'Italia - ha ribadito - la situazione è che c'è stata una diminuzione dell'80% negli sbarchi nell'ultimo anno".

Salvini: "Arrogante, apra casa sua a migranti"

A stretto giro, sulla questione, è però arrivata la replica di Matteo Salvini che torna ad attaccare: "Se per Macron in Italia non esiste un problema immigrazione, allora che apra subito le porte di casa sua ai 9mila immigrati che la Francia si era impegnata ad accogliere dall'Italia con gli accordi firmati in Europa". Per il ministro dell'Interno è "troppo facile farsi la foto col Papa senza rispettare gli accordi e respingendo donne e bambini alle frontiere. L'arroganza francese non va più di moda in Italia". dell'Interno Matteo Salvini.

Data ultima modifica 26 giugno 2018 ore 20:04

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"