Pedofilia, condannato arcivescovo australiano: coperti abusi su minori

L'arcivescovo Philip Wilson, 22 maggio 2018 (Ansa)
2' di lettura

Philip Wilson avrebbe insabbiato gli abusi di un altro sacerdote, James Fletcher, negli anni '70. Ora rischia due anni di detenzione. È il più alto prelato cattolico al mondo condannato per questo reato

 

È accusato di aver coperto abusi sessuali su minori commessi da un altro sacerdote, negli anni '70. E per questo per l’arcivescovo australiano Philip Wilson è arrivata una condanna. Ora il 67enne rischia due anni di detenzione: è il più alto prelato cattolico al mondo condannato per questo reato.

Gli abusi del prete James Fletcher negli anni '70

L’arcivescovo si è sempre dichiarato non colpevole. Inoltre, il mese scorso ha negato sotto giuramento in tribunale che due ex chierichetti gli avessero mai detto di essere stati abusati sessualmente dal prete James Fletcher. Come scrive il Guardian, Wilson ha fatto sapere di essere "ovviamente dispiaciuto per la decisione" e che si consulterà con i suoi legali per stabilire i prossimi passi da compiere. 

Papa: su crisi vocazioni pesano anche scandali

Proprio ieri Papa Francesco, aprendo l'assemblea della Cei, è tornato sul tema degli scandali che investono la Chiesa. "Preoccupa la crisi delle vocazioni" che è "il frutto avvelenato della cultura del provvisorio e della dittatura del denaro", ha detto il pontefice che ha poi aggiunto, tra le altre motivazioni, anche "gli scandali e la testimonianza tiepida", tutti fattori "che allontanano i giovani dalla vita consacrata".

Leggi tutto
Prossimo articolo