Svolta a Miss America, l'organizzazione sarà guidata solo da donne

Dopo lo scandalo delle email che ha travolto l'organizzazione, ai vertici sono state poste due donne (Getty Images)
2' di lettura

Nell'era del #Metoo, la campagna contro molestie e abusi, a dirigere il concorso di bellezza e la fondazione sarà un team tutto al femminile. E' un segnale che va ella direzione del cambiamento "inaugurando una nuova era di progresso, inclusione ed emancipazione"

Miss America sceglie le donne. Dopo gli scandali per molestie sessuali che hanno sconvolto il mondo dello spettacolo e la rivelazione dell'Huffington Post sulle mail denigratorie e sessiste scambiate da membri del board sulle concorrenti, a guidare il concorso di bellezza e la fondazione saranno per la prima volta delle donne. Lo ha annunciato l'organizzazione in un comunicato: l'introduzione di questo team dirigente tutto al femminile è un segnale che va verso "una nuova era di progresso, inclusione ed emancipazione".

Le nuove guide

Regina Hopper presiederà la Miss America Organization, mentre Marjorie Vincent-Tripp, guiderà il consiglio di amministrazione della Miss America Foundation. Come sottolinea il New York Times, oltre ad essere donne le nuove leader della macchina Miss America sono anche ex concorrenti. Regina Hopper è stata Miss Arkansas nel 1983, mentre Marjorie Vincen-Tripp ha vinto il titolo di Miss America nel 1991.

Lo scandalo delle email

Hopper e Vincent-Tripp si uniscono così alla vincitrice di Miss America 1989, Gretchen Carlson, già nominata presidente del board dell'organizzazione. I precedenti vertici - il ceo Sam Haskell e il presidente Josh Randle - erano stati precentemente costretti a rassegnare le dimissioni, dopo che lo scorso dicembre un'inchiesta dell'Huffington Post aveva svelato come alcuni leader e dipendenti dell'organizzazione si erano scambiati email denigratorie sulle concorrenti, con diversi apprezzamenti di carattere sessuale, ma anche battute sul peso e sulla loro intelligenza.

Leggi tutto
Prossimo articolo