Muore per l'esplosione di sigaretta elettronica, primo caso negli Usa

Foto d'archivio: Getty Images
2' di lettura

Un uomo di 38 anni ha perso la vita in Florida a causa dei frammenti del dispositivo che lo avrebbero colpito in maniera fatale alla testa dopo la deflagrazione

Un uomo di 38 anni è morto negli Stati Uniti in seguito all'esplosione di una sigaretta elettronica che stava fumando. Sarebbe la prima volta di un incidente mortale causato dai vaporizzatori elettronici. L'autopsia ha confermato che nel cranio della vittima sono stati trovati dei frammenti della sigaretta.

La vittima

Tallmadge D'Elia, l'uomo vittima dell'esplosione, è stato trovato senza vita il 5 maggio scorso nella camera da letto nella casa di famiglia a St. Petersburg, in Florida. L'esplosione della e-cig ha causato anche un piccolo incendio. "La causa del decesso è dovuta a una ferita alla testa", ha dichiarato il medico legale Pinellas Pasco che ha riscontrato ustioni su circa l'80 per cento del corpo del 38enne.

La sicurezza delle sigarette elettroniche

Quella utilizzata non sarebbe stata una sigaretta elettronica tradizionale, ma una "mod meccanica" che attinge direttamente dalla batteria e regola la tensione in maniera diversa. Il presidente della American Vaping Association, Gregory Conley, ha dichiarato al New York Times che la maggior parte delle sigarette elettroniche avrebbe più funzioni di sicurezza rispetto alle mod meccaniche. "Milioni di persone - ha affermato - utilizzano questi tipi di prodotti a vapore regolarmente ed eventi tragici come questo sono rari".

I precedenti

Secondo la US Fire Administration, tra il 2009 e il 2013 ci sarebbero stati 195 diversi episodi di esplosioni e incendi che hanno coinvolto una sigaretta elettronica, provocando 133 lesioni acute, 38 delle quali gravi. Nel 2015, una sigaretta elettronica è esplosa in mano a un ventinovenne del Colorado, che si è fratturato il collo e frantumato i denti. Lo scorso gennaio è stato attribuito a una sigaretta a vapore un incendio all'aeroporto internazionale di Denver. La Food and Drug Administration (Fda) ha rilasciato, come riporta la Bbc, una serie di raccomandazioni per utilizzare in sicurezza questi dispositivi, come evitare il sovraccarico, utilizzare solo i caricabatteria forniti con il dispositivo, sostituire le batterie danneggiate e non caricarle durante la notte.

Leggi tutto
Prossimo articolo