Malpensa, tentano l’espatrio con documenti falsi: arrestati

Lombardia
Immagine d'archivio (ANSA)

Molti dei fermati, scoperti durante una serie di controlli effettuati agli arrivi internazionali dello scalo aereo, volevano raggiungere illegalmente il Regno Unito e l'Irlanda 

Tredici persone sono state arrestate all’aeroporto di Malpensa (Varese) perché sorprese, appena sbarcate, in possesso di documenti falsi. Molti degli arrestati, scoperti durante una serie di controlli effettuati agli arrivi internazionali dello scalo aereo, volevano raggiungere illegalmente il Regno Unito e l'Irlanda, preoccupati dalle possibili future restrizioni dovute alla Brexit. I controlli degli agenti della polizia di frontiera si sono concentrati in particolare su un volo in arrivo da Lagos-Accra.

Due minorenni accompagnate in comunità

Arrestato, appena sbarcato, un cittadino ghanese residente in Germania, il quale ha tentato di far entrare in Europa una connazionale e due ragazzine di 12 e 13 anni, tutte con documenti tedeschi falsi. Nella valigia dell’uomo la polizia ha scoperto altri sette documenti tedeschi, di cui il ghanese non ha saputo spiegare la provenienza. Le due minori che viaggiavano con lui sono state accompagnate in comunità, su decisione della Procura della Repubblica per i Minorenni di Milano.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.