Milano, maestro picchiato da zio di un alunno: querele reciproche

Lombardia
Foto di Archivio (ANSA)

L'episodio è avvenuto alla scuola elementare Sorelle Agazzi in piazza Gasparri. Un maestro di 46 anni è stato colpito con due pugni al volto dallo zio di un bambino durante un colloquio con le famiglie

Ancora una violenza contro gli insegnanti. L'episodio è avvenuto a Milano, alla scuola elementare Sorelle Agazzi in piazza Gasparri. Un maestro di 46 anni è stato colpito con due pugni al volto dallo zio di un bambino durante un colloquio con le famiglie avvenuto ieri pomeriggio, martedì 11 dicembre.

La ricostruzione dei fatti

Secondo quanto ricostruito dalla polizia, alle 17.40 di ieri l'insegnante ha avuto dissapori con una 25enne, madre di un alunno. Con lei c'era il fratello di 28 anni che ha colpito il maestro con due pugni. I poliziotti sono arrivati in tempo per bloccare i due. 

I soccorsi

Il maestro è stato trasportato in codice verde all'ospedale Niguarda per essere medicato, ha il naso gonfio ma non è stato ancora accertato se abbia fratture, anche se la prognosi supera i 20 giorni. I due protagonisti della vicenda si sono querelati a vicenda. Alla polizia il maestro ha raccontato di essere stato colpito dai parenti del bambino durante un colloquio. I presunti aggressori, invece, hanno raccontato di aver reagito a un comportamento dell'insegnante, accusato di avere metodi troppo bruschi per una scuola elementare.

Si sono querelati a vicenda il maestro 46enne che ieri è stato aggredito all'interno della scuola elementare 'Sorelle Agazzi' in piazza Gasparri, a Milano, e la madre e lo zio di un alunno che lo hanno preso a pugni in faccia. La vicenda non è stata ancora del tutto chiarita, la dinamica è in via di accertamento da parte degli agenti del commissariato Comasina. Il maestro è stato trasportato in ospedale con una sospetta frattura, la prognosi supera i 20 giorni. Alla polizia ha raccontato di essere stato colpito gratuitamente dai parenti del bambino durante un colloquio. I presunti aggressori, invece, hanno raccontato di aver reagito a un comportamento dell'insegnante, accusato di avere metodi troppo bruschi per una scuola elementare.
Si sono querelati a vicenda il maestro 46enne che ieri è stato aggredito all'interno della scuola elementare 'Sorelle Agazzi' in piazza Gasparri, a Milano, e la madre e lo zio di un alunno che lo hanno preso a pugni in faccia. La vicenda non è stata ancora del tutto chiarita, la dinamica è in via di accertamento da parte degli agenti del commissariato Comasina. Il maestro è stato trasportato in ospedale con una sospetta frattura, la prognosi supera i 20 giorni. Alla polizia ha raccontato di essere stato colpito gratuitamente dai parenti del bambino durante un colloquio. I presunti aggressori, invece, hanno raccontato di aver reagito a un comportamento dell'insegnante, accusato di avere metodi troppo bruschi per una scuola elementare.
Si sono querelati a vicenda il maestro 46enne che ieri è stato aggredito all'interno della scuola elementare 'Sorelle Agazzi' in piazza Gasparri, a Milano, e la madre e lo zio di un alunno che lo hanno preso a pugni in faccia. La vicenda non è stata ancora del tutto chiarita, la dinamica è in via di accertamento da parte degli agenti del commissariato Comasina. Il maestro è stato trasportato in ospedale con una sospetta frattura, la prognosi supera i 20 giorni. Alla polizia ha raccontato di essere stato colpito gratuitamente dai parenti del bambino durante un colloquio. I presunti aggressori, invece, hanno raccontato di aver reagito a un comportamento dell'insegnante, accusato di avere metodi troppo bruschi per una scuola elementare.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.