Fichi caramellati, la ricetta originale della nonna

Ricette
@Pixabay
fichi caramellati

Tutti i segreti per preparare la conserva a base di fichi per godere anche in inverno del sapore ricco del frutto estivo

Il fico è un frutto davvero gustoso, ottimo da solo, quando giunge a piena maturazione, e prezioso come ingrediente per tante ricette golose che si arricchiscono del sapore intenso ed unico di questa delizia estiva. I fichi sono anche un'ottima base per marmellate e conserve, tra queste ultime i fichi caramellati assumono un posto speciale. Preparati secondo la ricetta originale, quella tradizionale tramandata dalle nonne, consentono di assaporare un po' di estate anche quando fuori il clima diventa freddo. I fichi caramellati sono una leccornia da servire quando non c'è tempo per preparare il dolce. Perfetti con la ricotta di capra, con lo yogurt o col mascarpone, sono favolosi anche per accompagnare il gelato.

Passaggi preliminari per le conserve

approfondimento

Fichi secchi al forno fatti in casa, ecco come prepararli: la ricetta

Per realizzare degli ottimi barattolini di conserve homemade, occorre munirsi di contenitori di vetro adeguati. Questi, quando riutilizzati, devono essere sterilizzati e provvisti di coperchi dotati di guarnizioni nuove. La corretta preparazione dei barattoli consentirà alle conserve una durata lunga, in qualche caso anche superiore a sei mesi, se immagazzinati in un luogo fresco e asciutto. I frutti per le conserve, invece, vanno scelti di medie dimensioni, integri e non troppo maturi: con la giusta consistenza si manterranno intatti anche durante la cottura.

Ricetta e preparazione dei fichi caramellati per 4/5 vasetti di conserve

  • 1 kg e 400 grammi di fichi neri
  • 550 gr di zucchero semolato o di canna
  • 200 ml di acqua
  • 90 gr di rum scuro
  • 1 arancia e 1 limone non trattati (solo la buccia)

approfondimento

Fichi: calorie, proprietà e benefici

Sciacquare i fichi sotto al rubinetto, velocemente e con acqua fredda facendo attenzione a rimuovere i piccioli, specie quelli lunghi.
Successivamente si procede con la cottura per la quale occorre munirsi di una padella ampia abbastanza da contenere i frutti disposti in un solo strato. Posizionati i fichi, aggiungere l'acqua e il rum e spolverare tutta la superficie con lo zucchero; solo alla fine, aggiungere le scorze del limone e dell'arancia grattate finemente. Procedere con la cottura a fiamma dolce, senza coperchio, per un'ora e mezza circa, mescolando delicatamente lo sciroppo che si andrà formando facendo attenzione a non fare attaccare i frutti sul fondo. Ancora bollenti, i fichi vanno trasferiti nei barattoli insieme allo sciroppo. Chiusi ermeticamente, i vasetti vanno capovolti per creare il sottovuoto. Una volta raffreddati, si può procedere alla conservazione nel luogo scelto.
Un metodo alternativo, ma comunque tradizionale per preparare i fichi caramellati, prevede la cottura al forno. In questo caso, la preparazione comincia il giorno prima quando i fichi vengono messi a macerare in una teglia insieme allo zucchero e alle bucce degli agrumi. Il giorno dopo, la teglia, così preparata, va messa sulla fiamma per pochi minuti per poi completare la cottura nel forno caldo a 180° per una decina di minuti. Il profumo intenso dei frutti caramellati vi avviserà che la cottura è terminata e che è possibile procedere con il riempimento dei vasetti.

Lifestyle: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24