La Divina Congrega, la nuova serie Bonelli con Dante protagonista

Lifestyle

Gabriele Lippi

la divina congrega

Il Sommo Poeta torna dall'Inferno con 200 anni di ritardo e riunisce un esercito di uomini e donne valorosi per combattere il piano di espansione territoriale di Lucifero. Testi di Marco Nucci e Giulio Antonio Gualtieri. Disegni di Giorgio Spalletta e Matteo Spirito. Colori di Francesco Segala

ascolta articolo

L’uomo è peccatore per sua natura, e a furia di peccare va a finire che l’Inferno rischia di registrare il tutto esaurito. Da questa idea prende le mosse La Divina Congrega, nuova ambiziosa serie di Sergio Bonelli Editore, un fantasy che gioca con la storia e la letteratura scritto da Marco Nucci e Giulio Antonio Gualtieri, con i disegni di Giorgio Spalletta e Matteo Spirito e colori di Francesco Segala.

La Divina Congrega
Sergio Bonelli Editore

Dante contro Lucifero

leggi anche

Il Cane Grinta, Roberto Recchioni e una nuova voglia di divertirsi

L’Inferno è pieno, appunto, e Lucifero ha il disperato bisogno di estendere il suo regno. Naturalmente la cosa più semplice da fare è invadere la Terra col suo esercito di demoni. Un piano perfetto, non fosse per una persona, Dante Alighieri, che dopo essersi perso in una selva oscura nel mezzo del cammin di sua vita, e dopo aver faticosamente attraversato tutti i gironi infernali, è uscito a riveder le stelle. Sì, ma 200 anni più tardi.

Una Lega degli Straordinari Gentlemen in versione italiana

leggi anche

L'Orda, Leila Leiz: "Ero terrorizzata dal mio primo fumetto horror"

Dante, però, non è certo uomo che si lascia spaventare da un contrattempo lungo un paio di secoli, così si rimbocca le maniche e decide di convocare alcuni dei personaggi più valorosi dell’epoca in cui, suo malgrado, si è ritrovato. Otello, Silvia, Leonardo da Vinci e Lorenzo de’ Medici si ritrovano presto tutti insieme, soldati di un piccolo grande esercito, a cui si aggiunge anche la Maga Circe e un altro membro la cui identità sarà rivelata solamente nell'ultima pagina. Una specie di versione italiana de La Lega degli Straordinari Gentlemen di Alan Moore.

La Divina Congrega
Sergio Bonelli Editore

Edizione cartonata di grandi dimensioni

leggi anche

Murder Ballads, Micol Beltramini: "Narrare omicidi è stato catartico"

Il primo numero, La Diritta Via, esce il 18 novembre in fumetteria e libreria ed è un cartonato di grandi dimensioni (22x30) da 72 pagine al prezzo di 16 euro. L’episodio è un vero e proprio prologo in cui assistiamo all’introduzione dei personaggi, alla spiegazione dell’antefatto, alla formazione del super gruppo. Non mancano però i primi momenti di azione e tensione, con spettacolari tavole capaci di trasformare la Firenze rinascimentale in un girone infernale.

Spalletta e Spirito, due stili diversi che si uniscono

leggi anche

La Divina Commedia, il Dante versione manga di Go Nagai

Interessante la tecnica usata per i disegni, con una stretta collaborazione tra Giorgio Spalletta e Matteo Spirito, che si dividono i compiti e uniscono due stili radicalmente diversi. Il primo disegna gli scenari più terreni, il secondo quelli più infernali, collaborando nelle tavole in cui i due elementi si mescolano e creando un effetto che è senza dubbio notevole.

La Divina Congrega
Marco Nucci, Giulio Antonio Gualtieri, Giorgio Spalletta, Matteo Spirito, Francesco Segala, La Divina Congrega. Canto 1 - La Diritta Via, Sergio Bonelli Editore, 72 pagine, 16 euro - Sergio Bonelli Editore

Leggi gli altri approfondimenti sul mondo dei fumetti di FUMETTOPOLIS

Lifestyle: I più letti