Best Beach 2021: assegnati i premi per le migliori spiagge italiane

Lifestyle
©Getty

Il Singita Miracle Beach di Fregene lo stabilimento migliore dell'anno. A Messina il Lido Baiadera quello più tradizionale, mentre è del Sabbia D'Oro Beach Club di Scanzano Jonico il design da imitare

L’estate non è ancora finita, ma gli Oscar per le migliori spiagge d’Italia sono già stati assegnati. A Rimini, durante la Fiera Internazionale del Turismo (dal 13 al 15 ottobre), verranno consegnate le targhe realizzate dal maestro Piero Bussetti: una per la “Best Beach” dell’anno e altre tre in base alle categorie previste da Mondo Balneare. Giunto ormai alla sesta edizione, il concorso ideato dal portale dedicato agli stabilimenti italiani ha visto trionfare in questo 2021 il Singita Miracle Beach di Fregene (a circa 30 km da Roma) che, oltre al titolo di “Best Beach 2021”, si è aggiudicato anche quello di “Best Beach Bar” grazie ai suoi party e happy hour. Se il “Best Italian Beach”, cioè la spiaggia più tradizionale, è il Lido Baiadera di Messina, la “Best Beach Design” è per il terzo anno consecutivo il Sabbia D’Oro Beach Club di Scanzano Jonico.

Un modello da seguire

vedi anche

I migliori concerti e i Festival di settembre 2021. FOTO

La struttura scanzanese, a poche decine di chilometri dalla città di Matera, ha vinto con un distacco di quasi 2 mila voti. Tra i maggiori punti di forza le sue ampie aree verdi che, insieme a una zona ristorazione basata sulla cucina gourmet e un’area Vip allestita con letti matrimoniali, fa dello stabilimento lucano uno dei più prestigiosi. “Gli addetti ai lavori lo hanno definito un modello da studiare per sviluppare una nuova mentalità turistica, noi lo definiamo un miracolo italiano”, ha dichiarato Giuseppe Ferrara, proprietario della struttura e membro del consiglio direttivo di Confindustria Giovani e Confindustria Turismo.

Turismo 5.0

leggi anche

Rtl 102.5 Power Hits Estate 2021, i 10 momenti migliori

Nella scorsa estate lo stabilimento di Ferrara si è distinto per alcune iniziative, come la creazione di un hub nei giorni centrali d’agosto (13-14-15) in cui i turisti potevano sottoporsi in modo del tutto gratuito ai tamponi rapidi. Una mossa dedicata alla sicurezza degli ospiti e dello stabilimento stesso che ha lavorato per tutta la stagione. Per Ferrara i prossimi passi che la politica lucana dovrebbe compiere sono gli “interventi di riqualificazione e decoro” e una progressiva destagionalizzazione delle spiagge che permetterebbe al turismo di lavorare anche “8 mesi e potrebbe davvero creare condizioni per un turismo 5.0”.

Lifestyle: I più letti