Tokyo 2020, collezione senza Barbie asiatica. Critiche alla Mattel

Lifestyle

La nuova collezione studiata in collaborazione col Comitato olimpico internazionale, comprende cinque Barbie che rappresentano altrettanti sport introdotti alle Olimpiadi per la prima volta quest'anno: baseball/softball, arrampicata sportiva, karate, skateboard e surf

È polemica tra gli utenti in rete contro la Mattel, 'rea' di aver lanciato una collezione di Barbie per rendere omaggio ai Giochi Olimpici e all’inclusività che però non prevede una bambola asiatica.

La nuova collezione

approfondimento

Covid, scienziata del vaccino AstraZeneca diventa una Barbie. VIDEO

Dopo le scienziate che stanno lottando contro il Covid, le atlete che hanno partecipato alle Olimpiadi di Tokyo. La nuova collezione studiata in collaborazione con il Comitato olimpico internazionale, comprende cinque Barbie che rappresentano altrettanti sport introdotti alle Olimpiadi per la prima volta quest'anno: baseball/softball, arrampicata sportiva, karate, skateboard e surf. Molti si sono chiesti come sia stata possibile questa “dimenticanza” proprio nell’anno in cui i Giochi olimpici si sono tenuti a Tokyo con molti atleti asio-americani che hanno vinto medaglie. Tra questi Sunisa Lee la prima hmong-americana a vincere la medaglia d'oro nella ginnastica artistica.

La polemica sui social

approfondimento

Barbie, nuovi modelli inclusivi per la linea Fashionistas

L'assenza tra le iconiche bambole di una con i tratti asiatici è stata notata da diversi utenti sui social. "Non comprerò una Barbie alle mie figlie, non ci rappresentano in alcun modo", ha scritto su Twitter la commissaria della contea di Michigan Macomb, Mai Xiong, immigrata negli Stati Uniti da rifugiata Hmong all’età di tre anni. 

Lifestyle: I più letti