Covid e viaggi sicuri: come ottenere il rimborso del biglietto del treno se ti ammali

Lifestyle

Beatrice Barbato

La rubrica Viaggi Sicuri di Sky TG24

Il treno resta uno dei mezzi di trasporto più utilizzati non solo in estate, ma durante tutto l’anno. L’emergenza sanitaria ha cambiato inevitabilmente il modo di viaggiare di ognuno di noi. Oggi le regole da seguire a bordo sono molteplici, dalla mascherina al distanziamento. E chi non può partire perché positivo al Covid-19, come può ottenere un rimborso? A questa e ad altre domande sul tema cerchiamo di rispondere nella rubrica Viaggi Sicuri

Viaggiare in treno e in tutta sicurezza? È possibile e non a caso è una delle soluzioni di viaggio preferite per questa estate. A bordo è assicurata la sanificazione di tutte le superfici, in accordo con le raccomandazioni fornite dal Ministero della Salute. Per questo motivo, il personale dedito ai servizi di igiene e decoro è stato potenziato sulle varie tratte. Viene assicurato il ricambio dell’aria “sia mediante l'impianto di climatizzazione sia mediante l'apertura delle porte esterne alle fermate”, come si legge nelle linee guida del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Nel documento si fa accenno anche alla ristorazione: “è possibile usufruire dei servizi a bordo treno per i viaggi a media lunga percorrenza con modalità semplificate che evitino il transito dei passeggeri per recarsi al vagone bar. In particolare, il servizio è assicurato con la consegna “al posto” di alimenti e bevande in confezione sigillata e monodose, da parte di personale dotato di mascherina e guanti”.

Le norme anti-Covid da rispettare a bordo treno

Tutto ciò che occorre fare - oltre a tenersi informati, sul sito del Governo o sul sito della Farnesina Viaggiare Sicuri, in merito alla situazione epidemiologica e alle relative disposizioni in vigore sul territorio - è seguire le norme di comportamento anti-Covid in vigore e osservare alcune precauzioni come:

  • Indossare adeguatamente la mascherina durante tutta la durata del viaggio e in stazione
  • Igienizzare frequentemente le mani
  • Limitare gli spostamenti, una volta a bordo
  • Occupare solo i posti in cui è consentito sedersi
  • Utilizzare opportunamente le porte destinate alla salita e alla discesa dei passeggeri
  • Evitare di effettuare il viaggio se si hanno sintomi di infezioni respiratorie acute
  • Prediligere biglietti elettronici a quelli cartacei

In fase di acquisto, inoltre, è necessario inserire il proprio nome e cognome – oppure del passeggero che effettuerà il viaggio – per poter gestire eventuali casi di Covid-19 a bordo, sospetti o conclamati.

Come ottenere il rimborso del biglietto del treno

Per rispondere alle esigenze dettate dalla pandemia, non solo le compagnie aeree, ma anche quelle ferroviarie hanno adottato delle policy di cancellazione più flessibili. Può richiedere il rimborso integrale del biglietto del treno chi:

  • È risultato positivo al Covid-19
  • Deve rispettare la quarantena con sorveglianza attiva
  • È destinatario di un provvedimento di divieto di allontanamento da una determinata zona, a causa della situazione epidemiologica
  • Ha programmato in Italia un viaggio in uno Stato estero dove, a causa dei contagi, è stato vietato l’arrivo.

La richiesta di rimborso può essere effettuata, entro trenta giorni, in biglietteria, nelle apposite sezioni dei siti di riferimento o chiamando i call center dedicati. Il passeggero riceverà un voucher elettronico – o in alternativa e su richiesta del passeggero il rimborso – di importo pari al valore del biglietto. Questo biglietto elettronico deve essere utilizzato entro 18 mesi dalla data di emissione

Lifestyle: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24