Bluetc: cigs per i lavoratori fino al 30/6/21

Lavoro
Fiat workers stand outside Termini Imerese factory, on the Italian island of Sicily, on Feruary 3, 2010 during a four-hour strike called over the "irreversible" decision to shut down the factory. Fiat announced on Feburary 2 that it would halt production at all Italian plants for two weeks from February 22 because of a fall-off in orders. AFP PHOTO / Marcello PATERNOSTRO . (Photo credit should read MARCELLO PATERNOSTRO/AFP via Getty Images)

Il ministero del Lavoro ha autorizzato la cassa integrazione guadagni straordinaria. Todde: “Mise e governo mantengono impegni”

Via libera al proseguimento della cassa integrazione guadagni straordinaria per i lavoratori di Blutec in amministrazione straordinaria, per il periodo dal 18 ottobre 2020 al 30 giugno 2021. Il ministero del Lavoro comunica che è stato emesso il decreto, in data odierna, dalla direzione generale degli ammortizzatori sociali del dicastero. La decisione, si sottolinea, ''conferma l’impegno assunto dal ministero che ha seguito, fin dalle sue origini, la vicenda della Blutec''. Il trattamento ''avrà ad oggetto il personale assegnato all’unità produttiva di Termini Imerese e sarà corrisposto direttamente dall’Inps''. Il decreto consente che il trattamento di integrazione salariale prosegua senza alcuna soluzione di continuità rispetto al periodo già autorizzato.

Todde, “Mise e governo mantengono impegni”

"Il sostegno dei lavoratori di Termini Imerese era un impegno che questo Governo si era assunto, e l’accordo siglato oggi è la conferma della coerenza di questo percorso. Ora subito al lavoro per monitorare in merito allo sviluppo del programma per Termini Imerese ". Ad affermarlo è la sottosegretaria al Mise Alessandra Todde dopo che è stata firmata la cassa integrazione fino al giugno 2021 per i lavoratori della ex Blutec di Termini Imerese. La Cigs per 635 lavoratori era scaduta lo scorso 17 ottobre. La decisione presa conferma anche l’impegno del Mise che ha seguito, fin dalle origini, la vicenda della Blutec.

Sindacati, “rilancio del sito”

"Superato l’ostacolo sulla cassa integrazione ora l’attenzione deve essere spostata sul rilancio del sito. È urgente che il Mise riconvochi il tavolo, più volte sollecitato dalle organizzazioni sindacali, per riprendere la discussione sul progetto di reindustrializzazione che per la Fiom deve garantire la continuità occupazionale e un futuro a tutti i lavoratori coinvolti che da anni attendono una soluzione industriale". Lo dichiarano in una nota congiunta Simone Marinelli, coordinatore nazionale Fiom-Cgil e Roberto Mastrosimone, segretario generale Fiom-Cgil Sicilia dopo che è stata autorizzata oggi, con decreto del Ministero del Lavoro, la cassa integrazione per i 635 lavoratori di Termini Imerese.  "Una buona notizia - sottolineano - che arriva dopo settimane di interlocuzioni con i Commissari, i Ministeri coinvolti e il sindaco di Termini Imerese per evitare che, per i ritardi scaturiti dalla crisi sanitaria sulla presentazione del programma, a pagare fossero ancora una volta i lavoratori. Adesso ci attendiamo che l’Inps eroghi quanto previsto in breve tempo anche in considerazione del fatto che i lavoratori non percepiscono alcuna indennità dal 19 di ottobre. Inoltre, occorre dare risposte anche ai 300 lavoratori dell’indotto privi di ammortizzatori sociale".

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.