Banche: Bankitalia, a giugno prestiti +2,3% su anno, a famiglie +1,6%

Lavoro
©Getty
A customer wearing a face mask or covering due to the COVID-19 pandemic, uses an ATM machine outside a branch of a Barclays bank in central London on July 29, 2020. - British bank Barclays said Wednesday that first-half net profits tumbled by two thirds, as it set aside £3.7 billion ($4.7 billion, 4.0 billion euros) to deal with coronavirus fallout, and warned over a possible second wave. Profit after taxation dived to £695 million in the six months to the end of June, compared with £2.07 billion in the same portion of 2019, Barclays said in a results statement. (Photo by Tolga AKMEN / AFP) (Photo by TOLGA AKMEN/AFP via Getty Images)

Crescono i prestiti; a giugno i tassi di interesse sui prestiti erogati nel mese alle famiglie per l’acquisto di abitazioni si sono collocati all’1,61%

A giugno i prestiti al settore privato, corretti per tener conto delle cartolarizzazioni e degli altri crediti ceduti e cancellati dai bilanci bancari, sono cresciuti del 2,3% sui dodici mesi (1,5% a maggio). I prestiti alle famiglie sono aumentati dell’1,6% sui dodici mesi (1,2% a maggio) mentre quelli alle società non finanziarie sono aumentati del 3,7% (1,9% nel mese precedente). E' quanto emerge dai dati contenuti nella pubblicazione 'Banche e moneta: serie nazionali' della Banca d'Italia.

Depositi privati +6% in un anno

I depositi del settore privato sono cresciuti del 6% sui dodici mesi (contro il 7,5 in maggio); la raccolta obbligazionaria è diminuita del 3,8% sullo stesso periodo dell’anno precedente (-4,9 in maggio) . Le sofferenze sono diminuite del 13,2% sui dodici mesi (in maggio la riduzione era stata dell’11,6%); la variazione può risentire dell’effetto di operazioni di cartolarizzazione.

Tassi interesse su prestiti famiglie 1,61%

A giugno i tassi di interesse sui prestiti erogati nel mese alle famiglie per l’acquisto di abitazioni, comprensivi delle spese accessorie, si sono collocati all’1,61% (1,65 in maggio), mentre quelli sulle nuove erogazioni di credito al consumo al 7,50% (7,32 nel mese precedente). I tassi di interesse sui nuovi prestiti alle società non finanziarie sono stati pari all’1,26% (1,21 in maggio), quelli per importi fino a 1 milione di euro sono stati pari all’1,63%, mentre i tassi sui nuovi prestiti di importo superiore a tale soglia si sono collocati all’1,01%. I tassi passivi sul complesso dei depositi in essere sono stati pari allo 0,35% (come in maggio).

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24