Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Footvolley, ecco come si gioca allo sport più popolare dell'estate

Stando al regolamento, la rete deve essere: lunga 9,50 metri, larga 1 metro, e alta 2,20 (Getty Images)
3' di lettura

Nata sulla sabbia brasiliana di Copacabana a Rio de Janeiro, questa disciplina ha invaso anche le spiagge italiane, dove sono sempre di più gli appassionati che la praticano. Per giocarci è necessario seguire le regole del Beach Volley ma senza utilizzare le mani

Come il Beach Volley ma con i piedi. Nelle spiagge di tutta Italia è sempre più diffuso il footvolley, una disciplina nata nei primi anni Sessanta sulla celebre spiaggia brasiliana di Copacabana a Rio de Janeiro (quando in Italia spopolava il gioco delle biglie in spiaggia) per poi diffondersi in tutto il mondo. Questa tipologia di calcio tennis sulla sabbia, ormai uno dei più popolari giochi da spiaggia, si gioca su un classico campo da beach volley, solitamente due contro due. In alcuni casi però le partite possono essere anche uno contro uno, tre contro tre, o quattro contro quattro. Al suo successo in Italia ha contribuito indubbiamente anche l'ex calciatore Christian Vieri che, dopo essersi appassionato alla disciplina sulle spiagge di Miami, ha ideato la "Bobo Summer Cup", un torneo itinerante di footvolley.

Come nasce

Nato in Brasile, oggi il footvolley è il più popolare degli sport da spiaggia nel Paese del Sud America, tanto che negli ultimi anni sono stati addirittura costruiti degli stadi permanenti, dove si svolgono decine di tornei al giorno. All'inizio però, stando a quanto si racconta, tutto è cominciato in un'improvvisata struttura sul pavimento adiacente alla spiaggia di Copacabana costituita da due pali e una corda, dove alcuni ragazzi iniziarono a calciare la palla con i piedi, ma rispettando sostanzialmente le regole del beach volley. Come in Italia, anche in Brasile la notorietà della disciplina è stata aiutata da alcuni tra i più famosi ex calciatori, da Ronaldo a Ronaldinho, che negli anni si sono cimentati con il footvolley. Questo sport, una volta attraversato l'Oceano, si è velocemente diffuso anche in Europa e oggi, grazie all'European Footvolley League, vengono organizzati tornei internazionali. In Italia nell'ultimo decennio sono proliferate anche diverse associazioni sportive dilettantistiche che permettono agli appassionati di imparare le basi del gioco.

Il regolamento

Per giocare a footvolley bisogna sottostare ad alcune semplici regole. La prima è che la palla può essere colpita con ogni parte del corpo, mani e braccia escluse. Ogni squadra, genericamente composta da due persone, può toccare la palla tre volte al massimo e, come nel Beach Volley, un giocatore non può giocare la palla due volte consecutive. Lo scopo è quello di inviare il pallone, in modo regolare sopra la rete, nella parte di campo avversario e di evitare che cada sul proprio. L'azione continua fino a quando la palla tocca la sabbia o viene spedita fuori. Nella maggior parte dei casi la formula del punteggio è quella del tie-break (ai 15, 18 o 21 punti) e in caso di parità si gioca fino al raggiungimento dei due punti di vantaggio. Gli incontri si disputano al meglio di 2 set su 3 o 3 set su 5.

Grandezza del campo

Il campo da gioco è rettangolare e deve misurare 18×9 metri. La zona di servizio, stando al regolamento, si estende fino ad un massimo di un metro e la rete deve essere: lunga 9,50 metri, larga 1 metro, e alta 2,20. Infine la palla viene considerata fuori, con il conseguente assegnamento del punto, solo quando cade completamente all'esterno delle linee perimetrali senza toccarle.

Data ultima modifica 04 agosto 2018 ore 10:15

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"