Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Federico Fellini, 100 anni fa nasceva a Rimini il più grande regista del cinema italiano

Il rapporto di Fellini con la pubblicità

3' di lettura

Il 20 gennaio del 1920 nasceva il Maestro, considerato uno dei maggiori registi della storia e insignito dei più importanti premi italiani e internazionali della cinematografia. Per tutto il 2020, sono previsti migliaia di eventi in tutta Italia per celebrarlo

Cento anni fa, il 20 gennaio del 1920, nasceva a Rimini Federico Fellini, considerato uno dei più grandi registi della storia del cinema e insignito dei più importanti premi italiani e internazionali della cinematografia, tra cui l'Oscar alla carriera nel 1993. Per tutto il 2020, sono previsti migliaia di eventi in tutta Italia per celebrare il Maestro.

La straordinaria carriera

Film come “Amarcord”, “I vitelloni”, “La strada” e “La dolce vita”, solo per citare qualche titolo, sono considerati punti di riferimento per tanti registi contemporanei (I SUOI 10 FILM PIÙ FAMOSI). Il regista, con le sue opere, ha attraversato e raccontato il Novecento e lo ha fatto dando sempre molta importanza e spazio all’immaginazione e alla fantasia. Candidato 12 volte al Premio Oscar, ha ottenuto per quattro volte il riconoscimento per il miglior film straniero, mentre per la sua attività da cineasta gli è stato conferito nel 1993 l'Oscar alla carriera. Ha vinto inoltre due volte il Festival di Mosca (1963 e 1987), la Palma d'oro al Festival di Cannes nel 1960 e il Leone d'oro alla carriera alla Mostra del Cinema di Venezia nel 1985. Fellini, che è stato anche sceneggiatore, fumettista e scrittore, è scomparso il 31 ottobre del 1993 a Roma.

Franceschini: "Un gigante della storia del cinema"

Fellini è "un gigante della storia del cinema che ha segnato quest'arte con il suo talento, la sua verve onirica e la sua operosità. In tutto il mondo autori, registi, attori e pubblico continuano ad ammirare e a trarre ispirazione dal suo lavoro capace di plasmare l'immaginario collettivo”, ha sottolineato il ministro dei Beni e delle Attività culturali Dario Franceschini. "Il cinema italiano oltre a tutto questo - ha aggiunto - gli è debitore dell'aver trasformato un'arte in una vera e propria industria creativa. Il Teatro 5 di Cinecittà, non a caso a lui intitolato, è stato il laboratorio in cui Fellini ha operato questa trasformazione, attingendo ai saperi artigiani delle maestranze della città del cinema per renderli protagonisti della nuova industria cinematografica italiana”.

Emesso francobollo commemorativo con suo autoritratto

Per celebrare il centenario, è stato emesso un francobollo speciale con raffigurato un autoritratto di Fellini. Il disegno è nello stile tipico del regista che amava moltissimo creare illustrazioni: proviene - ricorda il comunicato di emissione - dal 'Libro dei sogni', ''un diario che il regista tenne dagli anni Sessanta fino al 1990 in cui ha annotato i suoi sogni sotto forma di disegni, un viaggio nella sua sconfinata creatività’'.

Padiglione Italia lo celebra a Expo 2020 a Dubai

Anche il Commissariato per la partecipazione dell'Italia all'Expo 2020 di Dubai si è unito alle celebrazioni, arricchendo il proprio simbolo sui social network con sciarpa e cappello nello stile del cineasta riminese. A partire dal 20 ottobre, durante i sei mesi dell'Esposizione Universale di Dubai, Padiglione Italia celebrerà la grandezza del cinema tricolore e dei suoi protagonisti, incluso il grande Maestro.

Federico Fellini (Getty)

Data ultima modifica 20 gennaio 2020 ore 12:41

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"