Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Festival di Venezia 2019, Chiara Ferragni al Lido con "Unposted". VIDEO

3' di lettura

L’influencer è arrivata alla Mostra per la prima mondiale del docu-film di Elisa Amoruso. La pellicola è stata inserita nella categoria 'Sconfini'

Chiara Ferragni è la star del giorno e senza dubbio una delle celebrità della 76esima Mostra del Cinema di Venezia. L'influencer è sbarcata al Lido per assistere alla prima mondiale del docu-film di Elisa Amoruso sulla sua storia. La pellicola, che è stata inserita nella categoria 'Sconfini', è intitolata 'Chiara Ferragni - Unposted' e racconta l’imprenditrice e blogger italiana in modo inedito, svelando aspetti che non sono stati resi pubblici, per l’appunto 'non postati' sui social.

"È stato bello vedermi raccontata da un’altra persona - ha dichiarato Ferragni a SkyTG24 - mi ha fatto scoprire cose di me su cui non mi ero mai fermata a pensare, come ad esempio il ruolo ispiratore che ha giocato mia madre".

'Chiara Ferragni - Unposted' arriverà nelle sale il 17, 18 e 19 settembre prossimi.

"Sono più di un selfie"

Arrivata al Lido di Venezia assieme al marito Fedez, Ferragni ha espresso il suo stupore nell’essere stata inserita tra i titoli in concorso: "Essere ammessa al Festival di Venezia - ha dichiarato - è una delle gioie più grandi della mia vita. Il nostro sogno era portare il documentario qui, ma ci sembrava troppo grande". Quel che ci tiene a specificare è però soprattutto che il documentario nasce per raccontare chi è veramente: "La gente era interessata a sapere del mio mondo personale ma anche del mio lato lavorativo. E io volevo far capire a tutti che non sono quella che si fa i selfie e basta. Che dietro c'era un lavoro molto più complesso delle foto e dei video. Spero che questo documentario ispiri tante persone ad impegnarsi ". Anche perché, come ha dichiarato lei stessa, "Chiara Ferragni è una persona che ha creduto fortemente nel suo istinto e pian piano sta realizzando tutti i suoi sogni".

L’impegno contro il cyberbullismo

In attesa della prima del documentario, Ferragni ha voluto ribadire il suo impegno contro il cyberbullismo: "Mi chiedono in continuazione di sostenere delle cause ma questa - ha sottolineato - è quella più vicina al mio mondo. Da sempre ricevo anche commenti molto negativi. All'inizio avevo molti haters e ce ne sono ancora. Ci sono stata male ma per fortuna ho un carattere forte e sono andata dritta per la mia strada". Un'esperienza che l'ha spinta a voler sensibilizzare il suo pubblico sul problema: "Adesso è più facile fregarmene delle critiche ma allora no. E quindi penso che sarebbe bello aiutare i ragazzi molto giovani a prendere le cose nella giusta maniera di fronte ai leoni da tastiera".

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"