Lollapalooza 2018, ecco chi ci sarà: da Bruno Mars agli Arctic Mokeys

Bruno Mars, pluripremiato ai Grammy 2018, sarà fra i protagnisti del Lollapalooza (Getty Images)
2' di lettura

La scaletta e i protagonisti di una delle maggiori manifestazioni musicali è molto ricca: ecco tutti i nomi principali

Il Lollapalooza, il festival musicale itinerante nato dall'iniziativa di Perry Farrell dei Jane's Addiction, ha svelato il gruppo di artisti che prenderanno parte all'evento chiave per l'edizione 2018, previsto nell'ormai abituale cornice del Grant Park di Chicago. A fare da headliner, nel corso delle quattro date previste fra il 2 e il 5 agosto, saranno The Weeknd, Bruno Mars, Jack White e gli Arctic Monkeys. Ma i nomi di primo piano che prenderanno parte alla manifestazione, storicamente legata al rock alternativo, sono numerosi ed eterogenei. In tutto avranno luogo circa 170 esibizioni, dalle 11 del mattino alle 10 di sera, nel corso delle quattro giornate di musica.

Le celebrità sul palco

Oltre ai quattro headliner, saranno presenti al festival numerosi artisti della scena indie, fra cui The National, St. Vincent, Vampire Weekend, Franz Fedinand, Cigarettes After Sex, Wombats, Vaccines e Lykke Li. Ma ci sarà spazio anche per il rap di Travis Scott, Gucci Mane (fra i padri della trap), Logic e del veterano LL Cool J. A completare la lista dei nomi di rilievo ci saranno poi il dance pop di Camila Cabello e l'indietronica degli Odesza a cavallo fra ritmi ballabili e cantautorato.

L'espansione della manifestazione

Il Lollapalooza, dopo la prima ondata strettamente legata alla scena grunge degli anni Novanta, ha attraversato alterne fortune che lo hanno condotto fino a un definitivo consolidamento. Considerato il più popolare degli eventi della scena indipendente, nel tempo ha esportato il suo brand in diversi continenti: fra il 16 e il 18 marzo si è ad esempio tenuta l'edizione cilena del festival, che ha visto protagonista delle cronache Liam Gallagher, il quale ha abbandonato il palco durante la sua esibizione a causa di una grave infezione alle vie respiratorie.

Leggi tutto
Prossimo articolo