Verso la neutralità energetica: l'idrogeno verde conviene?

Economia

A Sky TG24 Business parla Marco Alverà, amministratore delegato di Snam. Quale futuro per il settore energetico? Che ruolo per Russia e Cina nelle nostre forniture? Che peso avrà l'idrogeno nel processo di transizione energetica? IL VIDEO

"L'idrogeno fatto dal vento e dal sole oggi costa 90 euro megawattora, tra 5 anni ne costerà 50, entro il 2030 arriverà a 25 euro. Questo grazie alle economie di scala che si creano nel momento in cui parte questo mercato. Un mercato che sta già partendo". Così Marco Alverà, amministratore delegato di Snam, ospite di Sky TG24 Business. Puntare sull'idrogeno verde (ottenuto cioè mediante elettrolisi) conviene, quindi, e converrà sempre di più. Un aspetto non da poco, visto che l'Unione europea (e non solo) è determinata a velocizzare il processo di transizione energetica: entro il 2030 punta a impiegare il 72% di rinnovabili per la produzione di energia elettrica, entro il 2050 alla neutralità carbonica, ossia emissioni zero. In questa corsa contro il tempo, servono fonti energetiche. E l'idrogeno verde potrebbe diventare un'alternativa.

 

Nella puntata di Sky TG24 Business del 22 novembre, spazio anche a un approfondimento sulla vicenda Tim con Vincenzo Longo, premium client di IG.

Economia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24