Marcegaglia: d'accordo su proposta Confindustria di green pass obbligatorio per dipendenti

Economia

La proposta trapelata da Confindustria di richiedere il green pass sta facendo molto discutere. L'ex presidente degli industriali Emma Marcegaglia si è detta d'accordo, trovando una quadra con i sindacati. E anche il giuslavorista Pietro Ichino è «favorevolissimo».

L’ipotesi di Viale dell’Astronomia, nata con l'intento di salvaguardare la salute ed evitare nuove chiusure che danneggerebbero l’economia, prevede che il dipendente non vaccinato possa essere spostato ad altri incarichi, ma anche sospeso, con evidenti ricadute sulla busta paga. Per tradurlo in pratica, sarebbe necessaria una legge, come quella per medici e infermieri. Una possibilità auspicata dalla presidente del B20, ed ex numero uno degli industriali, Emma Marcegaglia, intervistata a Sky TG24 Business: «sono d'accordo che serva una norma del governo, d'accordo con sindacati e imprese per evitare tensioni inutili».

 

Dello stesso avviso anche il giuslavorista Pietro Ichino, secondo il quale «l'obbligo già esiste per la vaccinazione anti-polio, anti-tetano e altri malattie infettive». Ma - ha avvertito - che già esiste un articolo del codice civile che impone al datore di lavoro di non mettere a rischio i propri dipendenti. Guarda gli interventi di Ichino e Marcegaglia nel video.

Economia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24