Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Pil, quarto trimestre 2018: Italia ultima nell'Eurozona

I titoli di Sky Tg24 delle ore 18 del 14/2

2' di lettura

Pubblicati da Eurostat i dati relativi all’ultimo periodo dell’anno passato, con il nostro Paese che si conferma l’unico con il segno negativo: -0,2%, il più basso, seguito dallo 0% della Germania

Pubblicati i dati relativi al Pil del quarto trimestre 2018 nell’Eurozona e nell’Ue-28. Secondo quanto comunicato da Eurostat, è cresciuto dello 0,2%. Dati negativi per l’Italia che si conferma l'unico Paese con segno meno della Ue: -0,2%, il più basso, seguito dallo 0% della Germania. Nel terzo trimestre il Pil dell'Eurozona era salito di 0,2% e nella Ue-28 di 0,3%. Considerando il solo quarto trimestre del 2018, i Paesi che hanno fatto registrare le percentuali di crescita più alte sono Lituania (+1,6%), Cipro, Lettonia e Ungheria (1,1%). Tra quelli che crescono meno invece, dopo Italia e Germania, c'è l'Austria (+0,2%), Francia e Belgio (+0,3%), Portogallo (+0,4%), Polonia (+0,5%).

Italia ultima anche su base annua

Non sono migliori i dati se si considera il dato del Pil di Roma su base annua: l'Italia risulta essere comunque la nazione che cresce meno (+0,1%). Più in generale, in confronto all’anno precedente, l'aumento dell’Eurozona risulta pari all’1,2%, mentre quello dell’Ue-28 è del +1,4%. Su base annua, secondo Eurostat, il Pil dell'Eurozona nel 2018 è cresciuto di +1,8%, quello della Ue-28 di +1,9%.

La Germania evita la recessione tecnica

Con il Pil pari allo 0%, la Germania archivia l'ultimo trimestre 2018 con una crescita invariata sui tre mesi precedenti, evitando la recessione tecnica. Nel terzo trimestre dello scorso anno Berlino aveva fatto registrare un calo dello 0,2%, anche se alcune stime davano il dato di fine anno in leggera espansione. Il prodotto interno lordo tedesco sale quindi nel 2018 meno delle ultime stime (+1,5%) a un più 1,4.

Aumenta di poco l’occupazione

Oltre ai dati sul Pil, Eurostat ha comunicato anche le percentuali di crescita nel quarto trimestre 2018 del numero delle persone occupate. In particolare, nell’area Euro è stato registrato un +0,3%, mentre nell’Ue-28 si passa a 0,2%. Nel terzo trimestre era aumentato di 0,2% in entrambe le zone. Su base annua, nel quarto trimestre 2018 l'occupazione è salita di 1,2% in entrambe le zone.

Data ultima modifica 14 febbraio 2019 ore 12:00

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"