Manovra, i dubbi di Fitch: rischi considerevoli sugli obiettivi

Economia
fitch_ansa

L’agenzia di rating ha espresso perplessità sulla legge di Bilancio: “I dettagli decideranno il rating dell’Italia”. Poi stima il deficit del 2020 vicino a 2,6%, portando a un debito più alto. Di Maio: bene che chi promosse altri bocci noi

L’agenzia di rating Fitch ha espresso forti perplessità sulla legge di Bilancio italiana. “Vediamo rischi considerevoli per i target (della manovra, ndr), specie dopo il 2019”, ha scritto in una nota l’agenzia. "I dettagli della politica di bilancio e la messa in pratica rimangono un elemento chiave della nostra valutazione sul rating sovrano" dell’Italia, ha proseguito Fitch, che al momento assegna all'Italia un rating BBB, due gradini sopra il livello speculativo, con prospettive negative. "La nostra prossima revisione messa in programma è nel primo trimestre 2019", ha aggiunto l’agenzia di rating (COSA SONO LE AGENZIE DI RATING)

Fitch vede deficit 2020 vicino a 2,6%, debito più alto

Nel suo comunicato Fitch afferma che "gli obiettivi della nota di aggiornamento al Def puntano a una moderata riduzione del deficit nel 2020 al 2,1% del Pil. Noi ci aspettiamo un risultato più vicino al 2,6% che avevamo previsto da agosto, il che contribuisce a una stima del debito/Pil più alta (129,8% entro fine 2021, contro 126,7% nella Nadef)".

Di Maio: bene che chi promosse altri bocci noi

Immediata la replica del vicepremier Luigi Di Maio, che poco dopo la nota di Fitch ha detto: "Tutti quelli che hanno promosso i governi precedenti, è buona cosa che boccino quelli attuali" (I MOTIVI DELLA BOCCIATURA DEL DEF).

Economia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.