Meteo, caldo infernale: martedì 5 luglio la giornata più difficile

Cronaca
©Getty

Masse d’aria calda, provenienti dal deserto del Sahara, continuano ad affluire sul nostro Paese. Martedì si raggiungeranno le temperature più elevate con 40 gradi su quasi tutte le regioni del Centro Sud. Saranno 20 le città da bollino rosso

ascolta articolo

L'Italia continua a fare i conti con l'anticiclone africano che da molti giorni tiene in scacco tutto il Paese. Le temperature si porteranno ben oltre le medie con punte massime sopra i 35 gradi in Val Padana, e fino a 40 sulle due Isole maggiori e le regioni centrali (39 gradi previsti a Firenze e Roma). Tra il pomeriggio e la serata, l'ingresso di aria più instabile in quota, provocherà un rapido break temporalesco sull'arco alpino e sulle vicine pianure di Piemonte, Lombardia e Veneto.

Martedì 20 città da bollino rosso

approfondimento

Marmolada, il ghiacciaio entro 25 non esisterà più a causa del caldo

Martedì saranno 20 sulle 27 città monitorate dove il caldo sarà da bollino rosso. Secondo il bollettino delle ondate di calore del ministero della Salute le cittàin emergenza saranno Ancora, Bari, Bologna, Bolzano, Cagliari, Campobasso, Catania, Civitavecchia, Firenze, Frosinone, Latina, Messina, Napoli, Palermo, Perugia, Pescara, Reggio Calabria, Rieti, Roma e Viterbo.

Temporali e più fresco al Nord

Nel corso di questa nuova settimana alcune cose potrebbero cambiare. Tra la tarda serata di mercoledì 6 e giovedì 7 luglio la discesa di correnti più fresche dall'Europa nord-orientale provocherà un vero e proprio ribaltone sul fronte meteo. Visti i forti contrasti termici tra l'aria preesistente, arroventata dai giorni precedenti, e quella nuova in arrivo, decisamente, non si esclude il rischio di temporali di forte intensità con lgrandinate e trombe d’aria.

Cronaca: i più letti