Omicidio dell'ex vigilessa Laura Ziliani, confessa Mirto Milani

Cronaca

Ha ammesso le proprie responsabilità nel corso di un lungo interrogatorio in carcere. L'uomo è il fidanzato di Silvia Zani, figlia della vittima, anche lei reclusa per il delitto insieme alla sorella Paola

ascolta articolo

Svolta nelle indagini sull'omicidio di Laura Ziliani, l'ex vigilessa di Temù, in provincia di Brescia. Mirto Milani - fidanzato di Silvia, figlia primogenita di Ziliani - ha confessato il delitto, avvenuto l'8 maggio dell'anno scorso. Lo ha fatto in un lungo interrogatorio in carcere, chiesto proprio dal giovane dopo la chiusura delle indagini.

In carcere anche due delle tre figlie

leggi anche

Omicidio Laura Ziliani: chiuse le indagini, figlie rischiano processo

Milani è in carcere dal 24 settembre scorso, così come Paola e Silvia Zani, due delle tre figlie della vittima. Le due donne hanno chiesto un interrogatorio. Secondo gli inquirenti, i tre - accusati di omicidio volontario e occultamento di cadavere - avrebbero prima stordito l'ex vigilessa con tranquillanti e poi l'avrebbero soffocata.

Cronaca: i più letti