Il fratello di Gianluca Vacchi chiede il pignoramento dei beni della star dei social

Cronaca

Un affare andato male sulla produzione e distribuzione di cyclette è al centro della lite tra i due fratelli imprenditori. Il giudice dà ragione a Bernardo e il più noto influencer Gianluca dovrà pagare

ascolta articolo

Le liti in casa Vacchi vanno avanti da tempo, tant'è che i due fratelli imprenditori sono giunti a una separazione sul piano professionale. Bernardo, il più giovane, segue le attività di famiglia con uno stile di vita più riservato rispetto a quello tenuto dalla star dei social Gianluca. L'influencer, noto per i suoi balli su Instagram, dovrà pagare il fratello in seguito a un affare andato male e sarà pignorato per 200 mila euro.

Un affare andato male

leggi anche

Gianluca Vacchi si separa dal fratello: “Liquidato per 102,5 milioni"

Bernardo, come riporta il quotidiano La Repubblica, ha citato il fratello in tribunale in merito a una questione che risale al periodo in cui i due fratelli erano ancora soci in affari. La Boato International Spa, società comune a Bernardo e Gianluca, doveva produrre delle cyclette con lampade a infrarossi ma l'affare è andato male. Dopo la scissione la Boato, e i relativi debiti, è rimasta al fratello minore che ora chiede a Gianluca il saldo di ordini e contratti rimasti non pagati. Il giudice che si è occupato della contesa dà ragione a Bernardo costringendo Gianluca a pagare. La società Boato potrà quindi "sequestrare in via conservativa beni e diritti per un successivo pignoramento, alla Gvlifestyle (società rimasta invece a Gianluca dopo la separazione, ndr) fino all'ammontare complessivo di 200 mila euro".

Cronaca: i più letti