Covid, il leader dei no vax del Veneto Lorenzo Damiano ricoverato in terapia sub-intensiva

Cronaca
da Facebook

Noto per il suo attivismo no vax e per le sue posizioni anti-sistema, contro i promotori della campagna vaccinale aveva invocato una seconda "Normiberga". Potrebbe aver contratto il virus durante un viaggio a Medjiugorje all'inizio di novembre

Il leader dei no vax del Veneto, Lorenzo Damiano, si trova ricoverato in terapia sub-intensiva all'ospedale di Vittorio Veneto dopo aver contratto il Covid. È membro del movimento "Norimberga 2", con il quale si era candidato alle ultime elezioni alla carica di sindaco di Conegliano, in provincia di Treviso. Secondo i giornali locali, il 56enne avrebbe contratto il coronavirus durante un pellegrinaggio a Medjiugorje, nei primi giorni di novembre (GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI SUL CORONAVIRUS)

Chi è Lorenzo Damiano

approfondimento

Covid party in Italia, le chat dei No vax su Telegram

Lorenzo Damiano è noto per il suo attivismo no vax e per le sue posizioni anti-sistema. Contro i promotori della campagna vaccinale contro il Covid aveva invocato una seconda "Normiberga", con riferimento allo storico processo contro i criminali nazisti del 1945-1946. Nei suoi messaggi si ritrovano slogan contro la "dittatura sanitaria", a favore dei no Green Pass, delle terapie mediche domiciliari e della libertà vaccinale, uniti a temi religiosi.

Cronaca: i più letti