Meteo, torna la pioggia: oggi allerta gialla in 8 regioni

Cronaca
©Ansa

Dopo un weekend soleggiato torna il maltempo sulla penisola. Osservate speciali Abruzzo, Campania, Lazio, Liguria, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia

La Protezione Civile ha diramato un'allerta gialla per la giornata di oggi, 22 novembre, per alcune Regioni del Centro e del Sud Italia, dove potrebbero verificarsi rovesci e forti raffiche di vento (LE PREVISIONI).

 

Il bollettino

approfondimento

Meteo, in arrivo nuovo peggioramento: da lunedì maltempo diffuso

Peggiorano le condizioni sulla penisola a causa dell’ingresso di un’onda depressionaria sul Mediterraneo. Nella giornata di oggi sono attesi forti temporali in otto Regioni: Abruzzo, Campania, Lazio, Liguria, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. Tra le osservate speciali per possibili criticità idrogeologiche anche il Salento, Napoli e l’area vesuviana. Qui il dettaglio delle aree interessate.

 

Le previsioni per il resto della settimana

approfondimento

Prove generali d'inverno, 35 cm di neve al Brennero

Le precipitazioni continueranno anche nei prossimi giorni e giovedì dovrebbero interessare tutta la penisola, con possibili nubifragi nell’area ionica. Già dalle prossime ore potremmo poi vedere le prime nevicate sui comparti alpini intorno ai 1500 metri di quota. Attese per venerdì quelle sotto i 1300 metri.

 

L’allarme della Coldiretti

approfondimento

Maltempo: Coldiretti, danni ingenti nelle campagne sarde

Secondo un’analisi dell’associazione Coldiretti, effettuata coi dati dello European Severe Weather Database, dall’inizio della stagione si contano lungo tutta la Penisola 7 nubifragi al giorno. "Siamo di fronte alle conseguenze dei cambiamenti climatici anche in Italia con l'autunno 2021 che fa segnare fino ad ora un aumento del 54% di eventi estremi rispetto allo scorso anno", si legge in una nota. Secondo la Coldiretti, i danni per il settore agricolo sono stimabili in oltre 2 miliardi di euro nel 2021. “Alla perdita del raccolto stagionale si aggiungono in molti casi danni destinati a durare nel tempo come per le piante da frutto, divelte dalla furia delle acque, per le quali occorreranno anni prima che possano tornare a produrre", conclude l'associazione.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24