Maltempo nel sud Sardegna: un morto, ritrovati 4 cacciatori dispersi. Allagamenti e disagi

Cronaca
©Ansa

È stato trovato senza vita l’81enne disperso a Sant'Anna Arresi: era sceso dalla sua auto ed è stato trascinato via dall’acqua di un canale. A Siliqua, a causa delle infiltrazioni, parte di una casa già lesionata è crollata: all'interno c’erano due anziani e il figlio, illesi. Tante le segnalazioni di allagamenti, tombini saltati, blackout e strade chiuse. Allerta arancione anche lunedì. Scuole chiuse a Cagliari e l'Università sospende la didattica

Un anziano morto nel Sulcis, quattro cacciatori dispersi e poi ritrovati, una casa crollata, allagamenti e numerosi disagi. Scuole chiuse a Cagliari e l'Università sospende la didattica. È questo il bilancio dell’ondata di maltempo che ha travolto il Sud Sardegna. Il 13 novembre la Protezione civile regionale aveva diramato per il 14 l'allerta meteo gialla: nel corso della giornata è passata poi ad arancione. "Il maltempo ha investito in pieno tutto il Sulcis - ha detto il direttore generale della Protezione civile regionale Antonio Belloi -, i quantitativi di pioggia che avevamo previsto sono già caduti. Visto che continuerà a piovere in maniera diffusa su tutta l'Isola, e vista la fragilità del territorio, si è alzato il livello di allerta. Stiamo monitorando costantemente la situazione" (LE PREVISIONI METEO). 

Allerta arancione anche lunedì

leggi anche

Meteo, pioggia battente su mezza Italia: allerta arancione in Sardegna

L'allerta arancione per rischio idrogeologico sarà in vigore fino alle 23.59 di lunedì 15 novembre 2021 anche nella zona del Campidano. Le due giornate - quella del 14 e del 15 - sono caratterizzate da piogge intense e temporali, fa sapere la Protezione civile. Per lo stesso arco temporale, la zona di Cagliari è interessata anche da una Criticità Ordinaria, con Allerta Gialla per rischio idraulico.

Morto un uomo a Sant'Anna Arresi, 4 cacciatori dispersi e poi ritrovati

Era di Sant'Anna Arresi l'anziano 81enne dato per disperso e poi trovato privo di vita, trascinato dall'acqua dopo che era sceso dall'auto rimasta bloccata in località Porto Pino, nel territorio di Sant'Anna Arresi nel Sud Sardegna. "C'era un mare d'acqua - ha raccontato la sindaca Anna Maria Teresa Diana che ha seguito personalmente le ricerche - è stato portato via dalla corrente, è stata trovata solo la sua auto". Poco dopo è purtroppo arrivata la notizia del ritrovamento del cadavere del pensionato, recuperato dai vigili del fuoco, impegnati nelle ricerche insieme a carabinieri, Protezione civile e Corpo forestale. Il corpo è stato trovato quasi al confine con il poligono di Capo Teulada, che delimita la spiaggia di Porto Pino. Sono stati invece rintracciati e recuperati i quattro cacciatori dispersi a Sarroch. In salvo anche altri quattro che si erano rifugiati su un albero a Villa San Pietro, altri due che erano rimasti bloccati a bordo di un'auto e, infine, una ventina rimasti isolati in un agriturismo nella zona di Capoterra.

L’ondata di maltempo in Sardegna

Il maltempo sta creando disagi in diverse zone. Gli episodi più gravi sono avvenuti a Siliqua dove, a causa delle infiltrazioni, parte di una casa in via Umberto, già lesionata, è crollata. All'interno si trovavano due anziani e il figlio: nessuno è rimasto ferito. "La casa aveva già avuto in passato un crollo – ha spiegato all'Ansa la sindaca Francesca Atzori – ma gli occupanti sono rientrati di loro iniziativa. Questa mattina si è registrato il nuovo cedimento. I due anziani adesso sono stati ospitati in una casa di riposo e il figlio in un'altra struttura". La strada che conduce all'abitazione è stata chiusa al traffico. "Abbiamo chiuso anche via Duca degli Abruzzi, dove si trova un'altra casa disabitata che rischia di crollare a causa del maltempo – ha detto ancora la prima cittadina –. Ho subito attivato il Coc e con la Protezione civile stiamo monitorando attentamente la situazione".

Tanti i disagi, anche a Cagliari

Tante le segnalazioni nel Sud Sardegna per strade, scantinati, negozi e un centro commerciale allagato, tombini saltati e strade in tilt. Un intero paese montano del Cagliaritano, Burcei, è rimasto senza elettricità. Il sindaco di Capoterra (città Metropolitana di Cagliari) ha spiegato che “ci hanno segnalato un intero nucleo familiare, con un anziano, in difficoltà nella zona di Baccalamanza, sui monti del paese, e stiamo provvedendo a raggiungerla perché la strada comunale non c'è più, visto che è stata invasa dal fango". Strade allagate e problemi anche a Cagliari. Crollati un muro perimetrale e una ringhiera in via Palestina: danneggiate quattro macchine. Un'intera zona del capoluogo sardo, la municipalità di Pirri, si è completamente allagata e il traffico è stato deviato. Allagamenti in città anche in viale Marconi, viale Poetto, lungo l'Asse Mediano e le bretelle di collegamento: alcune auto sono rimaste bloccate in gigantesche pozzanghere d'acqua. Strade piene d'acqua anche a Quartu Sant'Elena e Quartucciu, dove l'acqua è entrata anche all'interno del centro commerciale. Non troppo distante, a Selargius, l'Anas ha chiuso in entrambe le direzioni la statale 554. Allagamenti e disagi anche nella zona di Pula. Chiusa al traffico anche la statale 387, all'altezza del bivio per Solemins (Cagliari). Anche a Muravera, vicino a Cala Pira - una nota località turistica della costa sud occidentale -, le case sono finite sott'acqua. Per i danni causati dal maltempo, è stato necessario anche sospendere momentaneamente la circolazione dei treni tra Cagliari e Decimomannu.

A Cagliari scuole chiuse. Stop a didattica in Università

Il sindaco di Cagliari Paolo Truzzu ha disposto la chiusura delle scuole cittadine di ogni ordine e grado per il 15 novembre. L'ordinanza è stata emanata per consentire le verifiche sulla sicurezza degli stabili, dopo le incessanti piogge che hanno creato disagi e allagamenti in città. "Si invitano i cittadini a limitare al massimo gli spostamenti dalla propria abitazione in considerazione dello stato di diverse strade ancora allagate”, si legge in una nota del Comune. "In città sono caduti 104 mm in 4 ore e avevamo una situazione di allerta gialla: forse sarebbe stato più opportuno un avviso di criticità superiore", ha detto Truzzu. Inoltre, a causa del maltempo, l'Università di Cagliari ha sospeso le attività didattiche, biblioteche, aule studio e attività connesse e la discussione delle lauree. In una nota si precisa che, di conseguenza, sono sospese anche le attività didattiche programmate esclusivamente a distanza in quanto possono non svolgersi regolarmente a causa di potenziali interruzioni dell'energia elettrica. I docenti e il personale tecnico-amministrativo e bibliotecario possono recarsi al lavoro, salvo i casi per i quali ci siano difficoltà determinate dagli eventi (difficoltà a raggiungere la sede di lavoro per via dei trasporti, o difficoltà delle famiglie determinate dal fatto che i figli non vanno a scuola).

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24