Terremoto in Emilia Romagna, scossa di magnitudo 3.3 avvertita anche a Parma

Cronaca

L’Ingv ha individuato l’epicentro a Solignano. Il Sisma è stato avvertito in tutta l’area e fino a Salsomaggiore Terme. Tante le segnalazioni sui Social dei cittadini. Nessun danno a persone o cose

Trema la terra in Emilia Romagna prima e nelle Marche subito dopo. Una scossa di terremoto di magnitudo 3.3 è stata registrata alle 21.33 di ieri, come registrato dagli strumenti dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia – Ingv. L’epicentro è stato individuato a Solignano, in provincia di Parma e l’ipocentro ad una profondità di 27 chilometri. Il sisma è stato avvertito anche a Salsomaggiore e in diverse zone della provincia. 

Nessun danno a persone e cose

Per fortuna una scossa che non ha provocato alcun problema alla popolazione locale e neppure danni. Molte, comunque, le segnalazioni da parte dei cittadini spaventati che hanno utilizzato anche i Social per commentare quanto accaduto. Poco prima l’INGV  aveva registrato una scossa più lieve di magnitudo 2.1 con epicentro a 6 chilometri da Felino, in provincia di Parma. Una scossa arrivata all’indomani di altre due di magnitudo  2.9 e 2.3 con epicentro a 4 e 5 km a sud ovest di Salsomaggiore Terme a distanza di un minuto l'una dall'altra, alle 19:45 e 19:46.

Trema la terra anche nelle Marche

Sempre nella serata di ieri la terra ha tremato anche nelle Marche, vicino al confine con l'Umbria, precisamente in provincia di Pesaro Urbino dove alle 23:03 è stata registrata una scossa di magnitudo 2.9 con epicentro ad Apecchio.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24