Vicenza, uomo uccide ragazza 21enne con un colpo di pistola e si toglie la vita

Cronaca
©Ansa

L'omicidio è avvenuto nell'abitazione della giovane donna a Valdimolino, nel Vicentino, e a scoprire il cadavere è stato il marito. Testimoni hanno parlato di un litigio e di aver visto un uomo scappare dalla casa: secondo quanto appurato dai carabinieri, la ragazza aveva conosciuto da poco il sospettato, un 38enne residente nel Padovano che lavorava come guardia giurata. Dopo la fuga, raggiunto dalle forze dell'ordine, si è sparato nella sua auto

Una giovane donna di 21 anni, Alessandra Zorzin, è stata uccisa con un colpo di pistola al volto nel Vicentino, a Valdimolino, una frazione di Montecchio Maggiore. L'uomo responsabile dell'omicidio, il 38enne Marco Turrin, si è poi tolto la vita con la pistola utilizzata per il delitto. L'omicidio è avvenuto nell'abitazione della coppia: a scoprire il cadavere della ragazza nel primo pomeriggio, secondo quanto si è appreso, è stato il marito.

La ricostruzione

leggi anche

Femminicidio Vicenza, arrestato il marito della vittima

La giovane uccisa aveva 21 anni e faceva la parrucchiera, era sposata e aveva una figlia di due anni che al momento del delitto si trovava all'asilo. Con il marito viveva nella località vicentina da un anno e mezzo. I testimoni hanno visto scappare dall'abitazione un uomo, con una fisionomia assolutamente diversa dal marito, che è salito su un'auto nera e si è dato alla fuga. Secondo quanto appurato dai carabinieri, la ragazza lo aveva conosciuto da poco: i vicini di casa lo hanno visto parcheggiare stamattina nel piazzale dell'abitazione della giovane. Testimoni hanno anche raccontato che l'uomo era stato visto altre volte entrare in casa della vittima, e che oggi hanno sentito un litigio, delle urla e poi un rumore secco: dopo averlo visto allontanarsi, hanno suonato più volte il campanello ma non hanno ottenuto risposta. A quel punto i vicini chiamano il marito, che stava pranzando a casa dei genitori.

La fuga e il suicidio

Turrin, residente a Vigodarzene (Padova), faceva la guardia giurata. Sull'uomo si era da subito concentrata l'attenzione dei carabinieri, che sin dalle prime battute avevano acquisito nei suoi confronti numerosi indizi. Immediatamente erano scattate le ricerche del sospettato, che nel frattempo aveva fatto perdere le sue tracce, allontanandosi a bordo della sua auto. Nel corso della giornata era stato più volte individuato il suo passaggio in provincia di Vicenza e in altre zone limitrofe, senza però che le numerose pattuglie riuscissero a intercettarlo. In serata, la macchina è stata individuata nuovamente in provincia, nella zona di Creazzo (Vicenza), ed è stata notata nella zona di Vicenza Ovest da due pattuglie dei carabinieri e della polizia di Stato. Alla vista delle forze dell'ordine, Turrin si è sparato all'interno della macchina. Immediatamente soccorso, nonostante i tentativi di rianimazione del personale sanitario, è morto poco dopo.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24