Omicidio Cerciello Rega, ergastolo per Elder e Hjorth. La vedova: "Mario merita rispetto"

Cronaca
©Getty

La prima Corte d'Assise del Tribunale di Roma ha condannato i due ventenni americani dopo una camera di consiglio-fiume. La vedova del carabiniere: "Sentenza non mi restituirà Mario, è morto da servitore dello Stato, come un martire. Grazie ai giudici". La Corte ha accolto la richiesta di ergastolo formulata dalla Procura di Roma per la morte del vicebrigadiere, ucciso con undici coltellate la notte del 26 luglio del 2019 al culmine di una colluttazione

Ascolta:

Ergastolo per Finnegan Lee Elder e Gabriel Natale Hjorth per concorso nell'omicidio del vicebrigadiere Mario Cerciello Rega. Questa la decisione della prima Corte d'Assise dopo una camera di consiglio-fiume durata oltre tredici ore. La sentenza prevede anche il pagamento di un milione di euro circa a titolo di provvisionale immediatamente esecutiva in favore delle parti civili e due mesi di isolamento diurno per i condannati (la lettura della sentenza di condanna: il video).

Finnegan Lee Elder e Gabriel Natale Hjorth - ©Getty

La condanna all'ergastolo

approfondimento

Omicidio Cerciello Rega: pm chiede ergastolo per Elder e Hjorth

I giudici hanno accolto la richiesta di ergastolo formulata dalla Procura di Roma per la morte del vicebrigadiere, ucciso con undici coltellate la notte del 26 luglio del 2019 al culmine di una colluttazione in una strada a pochi passi da piazza Cavour, zona centrale della Capitale. Ad attendere il verdetto c'era anche la moglie di Cerciello Rega, Rosa Maria Esilio.

La moglie di Cerciello: "La sentenza non mi restituirà Mario"

Alla lettura della sentenza che ha condannato i due ventenni americani, la vedova del carabiniere Mario Cerciello Rega, Rosa Maria Esilio, è scoppiata in lacrime stretta in un lungo abbraccio col fratello della vittima, Paolo. La moglie di Cerciello, a margine della sentenza, ha poi commentato con voce rotta dal pianto: "La sentenza non mi restituirà Mario. Non possiamo che ringraziare i giudici e i nostri avvocati. Mario era il Carabiniere di tutti, un uomo meraviglioso e un servitore dello Stato che merita rispetto e onore, che lui stesso da martire ha dimostrato"

 

La difesa della famiglia Cerciello: "Pena adeguata"

Secondo l'avvocato Franco Coppi, difensore di parte civile della famiglia Cerciello, "è stata una sentenza severa ma corrispondente al delitto atroce che è stato commesso. Si tratta di una pena adeguata alla gravità del fatto, compiuto da due imputati che non hanno dato alcun segno di pentimento".

Difesa Elder: "Sentenza vergognosa"

"Questa sentenza rappresenta una vergogna per l'Italia - è invece il duro commento dell'avvocato Renato Borzone, difensore di Finnegan Lee Elder - con dei giudici che non vogliono vedere quello che è emerso durante le indagini e il processo. Non ho mai visto una cosa così indegna. Faremo appello: qui c'è un ragazzo di 19 anni che è stato aggredito. Abbiamo assistito al solito tandem procure e giudici".

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.