Pasquetta in zona rossa, ecco l'autocertificazione per spostarsi. IL PDF

Cronaca
©Ansa

Anche il 5 aprile tutta Italia resta in zona rossa e sull’intero territorio valgono le regole stabilite per la fascia di rischio più alta. Per spostarsi è sempre necessario compilare l’autocertificazione: gli spostamenti, infatti, sono permessi solo in caso di necessità, per esigenze di lavoro e salute. Eccezione per le visite: dalle 5 alle 22 è consentito spostarsi verso la casa di parenti o amici una volta al giorno, in massimo due persone (esclusi disabili e minori di 14 anni). Ecco il modulo da scaricare in pdf

Anche nel giorno di Pasquetta,  il 5 aprile, tutta Italia è in zona rossa e sull’intero territorio valgono le regole stabilite per la fascia di rischio più alta. Per spostarsi, perciò, è sempre necessario compilare l’autocertificazione (SCARICA QUI IL MODULO IN PDF - GLI AGGIORNAMENTI LIVE SUL COVID - LO SPECIALE - LE REGOLE PER PASQUA E PASQUETTA - I COLORI DAL 6 APRILE).

Quando serve l’autocertificazione a Pasquetta

vedi anche

Pasqua zona rossa, cosa si può fare e cosa no: visite, sport, viaggi

Come detto, valgono le regole della zona rossa. In questa fascia di rischio l’autocertificazione è sempre richiesta. Infatti sono vietati tutti gli spostamenti, anche all'interno del proprio comune: è consentito uscire di casa solo in caso di necessità, per esigenze di lavoro e salute. Tutti questi motivi devono essere comprovati dall'autocertificazione. Rispetto alle regole in vigore di solito per la zona rossa, anche per Pasquetta c’è un’eccezione: in questi due giorni è consentito - muniti di autocertificazione - spostarsi all'interno della regione verso l'abitazione di parenti o amici una volta al giorno, in massimo due persone (esclusi disabili a carico, persone non autosufficienti e minori di 14 anni). Anche in questo caso bisogna rispettare il coprifuoco, confermato dalle 22 alle 5: in questa fascia si può uscire, sempre con l’autocertificazione, solo per comprovati motivi di necessità, lavoro o urgenza. Il modulo di autocertificazione può essere consegnato alle forze dell’ordine già compilato oppure si può compilare sul posto, al momento del controllo. Chi non ce l’ha può chiederlo agli agenti.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.