Uccisa a Faenza, killer confessa: "Promessi auto e soldi". Ex marito: volevo farle paura

Cronaca

Il 53enne Pierluigi Barbieri ha ammesso di aver ucciso Ilenia Fabbri all'interno del suo appartamento lo scorso 6 febbraio in cambio di una ricompensa. Durante il suo interrogatorio, Claudio Nanni, l'ex marito accusato di essere il mandante, ha dichiarato di aver chiesto all'uomo solo di far paura alla ex moglie che gli continuava a chiedere soldi e non di ucciderla

Uccisa per un'auto e 20mila euro. Il killer di Ilenia Fabbri, la 46enne morta a Faenza dopo essere stata accoltellata nel suo appartamento lo scorso 6 febbraio, ha confessato il delitto. L'uomo, Pierluigi Barbieri, durante l'interrogatorio di garanzia ha spiegato che per portare a termine l'omicidio gli erano state promesse una somma di denato e un'automobile, specificando poi che i 2.200 euro in contanti sequestrati nel suo appartamento durante l'arresto non erano collegati al delitto. 

L'ex marito della donna: volevo solo farle paura

approfondimento

Uccisa a Faenza, arrestati l'ex marito e un suo conoscente

Il killer 53enne, conosciuto come "Lo Zingaro", ha risposto a tutte le domande degli inquirenti, ammettendo pienamente i fatti che gli venivano imputati. L'uomo, nato a Cervia, vive da tempo in provincia di Reggio Emilia. Ora l'attenzione degli inquirenti si sposta sul mandante. In queste ore si svolge l'interrogatorio dell'ex marito della vittima, il 54enne Claudio Nanni: proprio lui è accusato di essere il mandante del delitto dell'ex moglie. Agli inquirenti ha dichiarato di aver chiesto al killer solo di far paura alla ex moglie che gli continuava a chiedere soldi, ma non di ucciderla.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.