Donna uccisa nel Ferrarese, fermato il compagno

Cronaca
La gazzella dei Carabinieri, 12 febbraio 2014. I carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, con la collaborazione dei militari della Compagnia Roma Trionfale e del Nucleo Cinofili, hanno arrestato tre persone, due romeni di 24 e 36 anni in Italia senza fissa dimora, e un ragazzo di 32 anni, originario della provincia di Cosenza, ma residente a Roma, già noti alle forze dell'ordine, con l'accusa di detenzione di sostanze stupefacenti. Il 24enne e l'italiano erano stati notati a bordo di una Bmw con targa bulgara mentre si aggiravano nel quartiere Trionfale. Alla vista dei carabinieri hanno tentato di eludere i controlli allontanandosi a velocità sostenuta. I militari sono riusciti a fermarli  e subito sono scattate le perquisizioni dell'auto e dei due giovani che sono stati trovati in possesso di oltre 250 grammi di hashish, una decina di grammi di marijuana e, nascosti nell'abitacolo, 4 panetti di hashish del peso di oltre un chilo. A quel punto le verifiche sono state estese anche nei rispettivi domicili: il romeno è risultato essere alloggiato in una baracca in via di Tor di Quinto. Lì i carabinieri hanno scoperto il suo coinquilino, un altro romeno di 36 anni che faceva la guardia a un borsone, al cui interno sono stati recuperati 41 panetti di hashish, del peso complessivo di 10 Kg, e una busta in cellophane contenente 1,2 Kg di marijuana. Nel borsone, inoltre, i carabinieri hanno trovato e sequestrato anche valori bollati nazionali di dubbia provenienza. A casa del 32enne calabrese, invece, i carabinieri hanno sequestrato una decina di grammi di cocaina e altri 10 di marijuana. ANSA/ CARABINIERI  +++ HO - NO SALES, EDITORIAL USE ONLY +++

Rossella Placani, 50 anni, è stata trovata morta in casa ieri mattina. Il suo convivente avrebbe fornito al pm una versione dei fatti "contraddittoria e lacunosa", cui si contrappongono gravi indizi a suo carico

E’ stato fermato nella notte il compagno di Rossella Placani, la 50enne trovata morta in casa ieri mattina a Bondeno (Ferrara). Il provvedimento, emesso dal pm Stefano Longhi, è stato eseguito alle quattro del mattino nel Comando provinciale dei Carabinieri. L'uomo, Doriano Saveri, bolognese di 45 anni, artigiano edile, separato, viveva con la vittima, operaia in un'azienda del biomedicale. L'indagato avrebbe fornito al pm, interrogato, una versione dei fatti "contraddittoria e lacunosa", cui si contrappongono gravi indizi a suo carico. E' stato portato in carcere e le indagini proseguono.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.