Monte Velino, trovati i corpi dei quattro escursionisti dispersi in Abruzzo

Cronaca

Ritrovati i corpi dei quattro amici dispersi dal 24 gennaio. Il primo corpo a essere stato ritrovato è stato quello di Valeria Mella, 25 anni.  Poi sono stati riportati alla luce i cadaveri di Tonino Durante, 60 anni, GianMauro Frabotta, 33, Gianmarco Degni, 26

Dopo quasi un mese di ricerche sono stati ritrovati i corpi dei quattro escursionisti dispersi sul Monte Velino dal 24 gennaio. Il primo corpo che è stato ritrovato è stato quello della 25enne Valeria Mella. Dopo di lei, sono stati ritrovati Tonino Durante (60 anni), GianMauro Frabotta (33 anni) e Gianmarco Degni, di 26 anni.

Dispersi dal 24 gennaio

approfondimento

Dispersi Velino, continua ricerca escursionisti. Battipista si sgancia

I quattro amici marsicani erano usciti per un’escursione in Valle Majelama, sul Monte Velino, domenica 24 gennaio. Partiti da a Massa D'Albe erano stati sorpresi da una valanga. Le operazioni di soccorso e recupero sono state ostacolate dal maltempo che ha imperversato in queste settimane in Abruzzo col pericolo di nuove valanghe e venti forti che hanno impedito spesso l'uso degli elicotteri.

L'aiuto dei cani molecolari

Nell’area della slavina, larga 200 metri, lunga 600 metri e con uno strato di neve che supera i 6 metri di spessore, i soccorritori hanno utilizzato anche strumenti elettronici e sonde. Il corpo di Valeria Mella è stato ritrovato a circa 300 metri dalla cima del monte Velino, in una zona già battuta nelle giornate di ricerca precedenti. A percepire le tracce del corpo uno dei cani molecolari.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.