Covid, con il lockdown sono aumentate del 60% le richieste di separazioni

Cronaca

Secondo l'Associazione nazionale avvocati divorzisti il boom è "dovuto principalmente alla convivenza forzata". Crescono anche i casi di violenza in ambito famigliare

L'emergenza coronavirus non colpisce solo la salute (LE ULTIME NOTIZIE IN DIRETTA SULLA PANDEMIA). Le restrizioni anti contagio e in particolare il lockdown, stanno mettendo a dura prova la tenuta della famiglia italiana. Lo riferisce l'Associazione nazionale divorzisti che ha fatto emergenre come nel 2020 ci sia stato “un aumento annuo delle separazioni del 60%". "Sono aumentate tantissimo le richieste di separazione dovute principalmente alla convivenza forzata", spiega Matteo Santini, presidente dell'Associazione nazionale avvocati divorzisti. 

Aumentano anche i casi di violenza all'interno della famiglia

approfondimento

Bonus famiglie, da congedo paternità a sostegno mamme: le novità

Numeri leggermente diversi, ma altrettanto drammatici per l'Associazione avvocati matrimonialisti italiani. "La pandemia ha creato l'emergenza familiare non solo quella economica - spiega il presidente dell'Ami, l'avvocato Gian Ettore Gassani -, che sottolinea non solo l'aumento delle richieste di separazioni ma denuncia anche un incremento di violenze all'interno della famiglia.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.