Maltempo, Brennero off limits per neve. Aspi rimborsa viaggiatori in Liguria dopo blocchi

Cronaca
©Ansa

A causa delle forti nevicate, il Brennero è inagibile per chi arriva da sud. L'A22 chiusa in direzione nord. In Trentino alberi caduti, interruzioni di corrente, strade chiuse, automezzi usciti di strada e già tanti interventi di soccorso da parte di vigili del fuoco e forze dell'ordine. Riaperta la A7 Genova-Milano dopo la chiusura per neve ma prosegue blocco mezzi pesanti. Valanga nel bresciano al passo Crocedomini. Allagamenti e preoccupazione in Toscana ed Emilia Romagna

A causa delle forti nevicate, il Brennero risulta attualmente inagibile per chi arriva da sud. In serata l'autostrada A22 è stata chiusa in direzione nord tra Vipiteno ed il Brennero per motivi di sicurezza, mentre la statale Ss12 è bloccata, sempre per motivi di sicurezza, tra Colle Isarco ed il confine di Stato. Sono chiusi praticamente tutti i passi di montagna. L'autostrada del Brennero è stata chiusa nei pressi del valico su un'indicazione della Commissione valanghe. La statale del Brennero risulta invece chiusa anche a Prato Isarco dopo una frana.

Disagi in tutta Italia

L'ondata di maltempo ha causato disagi in varie parti del Paese. Riaperta nella mattinata di sabato 5 novembre, l'autostrada A7 Genova - Milano, rimasta chiusa venerdì a causa della neve, con camionisti e automobilisti bloccati dal pomeriggio. Il traffico è tornato regolare in carreggiata nord alle 6.30 e in sud verso Genova alle 7. Resta però in vigore il blocco per i mezzi pesanti. Per i viaggiatori coinvolti è stato previsto un rimborso. Allagamenti e preoccupazione in Toscana ed Emilia Romagna (LE PREVISIONI). Nel Bresciano, nel pomeriggio, una valanga di circa 20 metri di lunghezza per 5 metri di altezza, è scesa dal Monte Trabucco, in località Campolaro, lungo la strada provinciale che porta al Passo del Crocedomini. La massa di neve ha coperto la strada ma non risultano persone coinvolte. La strada provinciale al momento risulta chiusa e sono in corso altri accertamenti per valutare il pericolo di valanghe.

La situazione in Trentino Alto Adige

leggi anche

Maltempo, Mose protegge Venezia: prima volta delle barriere di notte

Alberi caduti, interruzioni di corrente, strade chiuse, automezzi usciti di strada e già tanti interventi di soccorso da parte di vigili del fuoco e forze dell'ordine. È quanto accaduto in Trentino Alto Adige dopo una nottata segnata da forti nevicate sia in montagna che a fondovalle. In alcune località di montagna la neve ha raggiunto gli 80 centimetri, misura che stando alle previsioni sarà superata oggi. La Protezione civile altoatesina invita la popolazione a evitare viaggi in auto inutili, mentre sono stati chiusi i passi dolomitici. Non si può transitare sul Gardena, Sella, Pordoi, Campolongo, Valparola, Falzarego e Fedaia oltre che sul Giovo, Pennes e Palade. In Trentino particolare disagi nelle Giudicarie, in val Rendena, nelle valli di Non e Sole e in alcune località della Valsugana. Interrotte per motivi di sicurezza, alberi abbattuti o pericolo valanghe, diverse strade provinciali. 

La situazione in Liguria

leggi anche

Nevica, chiusa la A7 ai tir

Sulla autostrada A7 Genova-Milano da Serravalle all'allacciamento con la A12, in entrambe le direzioni, resta attivo il fermo temporaneo dei mezzi pesanti in autostrada. Viene impedito l'ingresso dei mezzi pesanti, garantendo piena percorribilità ai mezzi con peso inferiore alle 7,5 tonnellate.  Le stesse misure, così come previsto dal piano operativo nazionale, annualmente emanato da Viabilità Italia, sono scattate a partire dalle 18.50 in A26 nel tratto tra l'allacciamento con la A10 e l'allacciamento con la diramazione Predosa Bettole, in entrambe le direzioni. Nessuna limitazione al transito per i mezzi leggeri.

I rimborsi per gli automobilisti in Liguria

Dopo i disagi e i blocchi causati dalla neve, Autostrade ha deciso di rimborsare i viaggiatori che sono rimasti bloccati ieri in Liguria. Lo annuncia la stessa azienda con una nota diffusa dopo l'apertura dell'autostrada. "Nel rinnovare la massima attenzione ai viaggiatori coinvolti nei disagi, direttamente e indirettamente causati dall'ingente nevicata di ieri sulle tratte liguri, Autostrade per l'Italia ha deciso di garantire forme di ristoro. A tale scopo, gli interessati potranno indirizzare già da oggi le richieste alla casella di posta info@autostrade.it, fornendo generalità, recapiti e una prima indicazione sul percorso effettuato durante l'evento neve". 

La situazione in Toscana ed Emilia Romagna

leggi anche

Maltempo: allerta arancione E-R per piene fiumi e mareggiate

Preoccupazione anche in Toscana, dove a causa delle forti piogge si sono verificati allagamenti e torrenti ingrossati in varie parti del territorio del comune di Livorno. Sul posto sono in azione le squadre di operai provinciali e la polizia provinciale monitora il traffico. La Strada provinciale 9 via del Castellaccio rimane chiusa per tutta la durata dell'allerta arancione. Situazione non semplice neppure in Emilia Romagna, con ponti sul fiume Secchia chiusi a Modena, in via precauzionale, dopo che il livello del fiume ha superato la soglia di guardia. Ponte Alto e ponte dell'Uccellino, tra Modena e Soliera, rimarranno chiusi fino al defluire dell'ondata di piena che sta transitando in pianura. A seguito dell'allerta arancione per criticità idraulica diramato dall'Agenzia regionale di protezione civile, inoltre, viene attivato il monitoraggio degli argini del Secchia. Il monitoraggio si allargherà nel pomeriggio anche al Panaro e agli altri corsi d'acqua. 

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.