"A Milano crescono sogni": i ragazzi delle periferie raccontano il post lock down. Video

Cronaca

Il documentario, prodotto da Effecinque/Codici e diretto dal regista Marco Ferrari, racconta la vita dei giovani in alcuni dei quartieri periferici di Milano, dove opera il Programma "QuBì - La Ricetta contro la povertà infantile",  promosso da Fondazione Cariplo 

L'estate 2020 vista dagli occhi dei ragazzi dei quartieri periferici di Milano. E' questo il tema di "A Milano Crescono Sogni", il documentario prodotto da Effecinque/Codici e diretto dal regista Marco Ferrari. A raccontare i mesi di post-lockdown, il Coronavirus e queste particolarissime "vacanze" è proprio la voce dei bambini della famiglie che vivono nelle zone in cui opera il Programma "QuBì - La ricetta contro la povertà infantile", promosso da Fondazione Cariplo e altri parrtner.

Il documentario

Dalle riflessioni sulle vacanze estive alle preoccupazioni sul futuro, nel documentario trovano spazio le testimonianze dei tanti ragazzi rimasti a Milano in quest'estate particolare. Un mix di testimonianze, episodi divertenti e momenti toccanti. 

Il programma QuBì

QuBì - La ricetta contro la povertà infantile è un programma promosso da Fondazione Cariplo con il sostegno di Fondazione Vismara, Intesa Sanpaolo, Fondazione Romeo ed Enrica Invernizzi e Fondazione Snam. Nato nel 2018, sostiene oltre 550 organizzazioni attive sul territorio ed è presenta in 25 quartieri cittadini. L'obiettivo è quello di contrastare la povertà minorile a Milano sul piano alimentare, educativo e sociale.

La ricetta contro la povertà minorile

Il nome QuBì sta per "Quanto Basta", la formula utilizzata nei ricettari di una volta. La ricetta perfetta per combattere la povertà delle famiglie con minori si ottiene partendo proprio dalla sinergia tra il lavoro svolto dalle realtà del territorio (associazioni, cooperative, parrocchie e gruppi di volontari) e i piani promossi dal programma. Oggi, QuBì, in collaborazione con le tante realtà locali, promuove tantissime iniziative e offre un'ampia rete di risposte ai bisogni dei nuclei familiari più fragili: dai doposcuola, alla distribuzione di pacchi alimentari alle famiglie in difficoltà, dagli spazi di ascolto, alle attività ludico-ricreative per i minori.

I dati

Secondo i dati del Comune di Milano, elaborati dall'Osservatorio della Fondazione Cariplo, al 2017 sono 9433 le famiglie con minori che hanno beneficiato di almeno una misura di contrasto alla povertà, mentre 19703 i minori che vivono in famiglie in cui almeno un membro ha potuto usufruire di una misura di contrasto alla povertà. Il reddito medio di questi nuclei familiari è di 8,300€.

Con il suo lavoro QuBì opera in 25 quartieri di Milano e collabora con 557 organizzazioni locali. Tramite questa capillare azione sono stati aiutati e coinvolti 28382 minori e 31478 adulti. Per il contrasto alla povertà alimentare, invece, sono stati aperti 3 empori della solidarietà (nei quartieri di Barona, Lambrate e Niguarda) e 2 Hub di raccolta e redistribuzione del cibo (via degli Umiliati e via Borsieri), con una nuova apertura programmata a Lambrate prevista entro il 2020.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24