Ilaria Capua, 4 anni fa il proscioglimento: "Ho rischiato ergastolo ma si erano sbagliati"

Cronaca
©Ansa

La virologa, da Twitter, il 5 luglio ha ricordato che sono passati 4 anni da quando, nel 2016, si è chiusa l'inchiesta che la vedeva protagonista. Era accusata di procurata epidemia ed altri 11 reati penali: "Per vergogna ed umiliazione ho lasciato l'Italia. Si erano sbagliati però. Non era vero"

"Sono passati quattro anni dal mio proscioglimento dall'accusa di procurata epidemia ed altri 11 reati penali". Con un tweet pubblicato il 5 luglio, la virologa Ilaria Capua, direttrice dell'One Health Center alla University of Florida, ricorda la vicenda di cui è stata protagonista. E aggiunge: "Per questo ho rischiato l'ergastolo. Per vergogna ed umiliazione ho lasciato l'Italia. Si erano sbagliati però. Non era vero".

Il caso di Ilaria Capua

leggi anche

Coronavirus, Ilaria Capua: “Temo ondate multiple negli Stati Uniti”

Il caso della virologa italiana era iniziato nel 2014 quando era stata indagata per corruzione, abuso d’ufficio e traffico illecito di virus in un’inchiesta della procura di Roma in cui si sospettava un mercato illegale dietro ad alcuni vaccini. Capua aveva quindi lasciato il Parlamento e l’Italia trasferendosi negli Usa dove aveva accettato una cattedra. Il 5 luglio del 2016 la chiusura dell'inchiesta, con la decisione per il non luogo a procedere. Capua, insieme ad altri 12 indagati, è stata pienamente prosciolta dall’accusa. 

Cronaca: i più letti