Coronavirus Sardegna, oltre 200 casi. Sassari la provincia più colpita

Cronaca

A Oristano due casi registrati in poche ore. In procura di Nuoro diverse denunce degli operatori delle strutture sanitarie per la mancanza di strumenti di protezione. Solinas chiede di schierare l'esercito nelle strade

Continuano ad aumentare i casi di coronavirus (IL LIVEBLOG - VENETO CHIUDE PARCHI, STOP AI NEGOZI NEI FESTIVI -IN PUGLIA AUMENTANO I CONTAGI DA PERSONE ARRIVATE DAL NORD) registrati in Sardegna. Ieri, stando ai numeri diffusi dalla protezione civile (LA MAPPA DEL CONTAGIO), la provincia di Sassari è quella più colpita con 134 casi, seguita da Cagliari con 41, Nuoro con 21, Sud SArdegna con 7 e Oristano con 3. 

Due casi in poche ora a Oristano


Stamattina è stato confermato il quinto caso di contagio, si tratta di una donna di 80 anni ricoverata in isolamento nell'ospedale San Martino, a Oristano. L'anziana è stata già trasferita in un'altra struttura ospedaliera specializzata dell'isola. Un quarto caso era stato registrato invece nella tarda serata di ieri: le analisi avevano dato esito positivo su una donna, sottoposta a controlli da alcuni giorni, già in isolamento nella sua abitazione e con sintomi lievi. 

Diversi esposti a Nuoro per mancanza protezioni negli ospedali

Alla Procura di Nuoro sono stati molti gli esposti degli operatori delle strutture sanitarie per la mancanza di strumenti di protezione e le denunce per le violazioni all'art. 650 per il rispetto delle misure anti Covid-19. Ci sono anche i lavoratori dell'ospedale San Francesco, tra i primi coinvolti nell'emergenza coronavirus in Sardegna. Sono diverse le inchieste aperte dalla Procuratrice della Repubblica Patrizia Castaldini, che ha già fatto partire le prime ispezioni per verificare se e come i protocolli sanitari vengono rispettati.

Presidente Solinas chiede di schierare esercito nelle strade

Christian Solinas, presidente della Regione, nella mattinata ha chiesto al governo di schierare anche la Brigata Sassari, già impiegata per l'operazione 'Strade sicure' per garantire nell'isola il rispetto delle restrizioni per contenere il Codiv-19. "La presenza stessa dei nostri militari sulle strade dell'isola rappresenta un presidio che garantisce serenità e sicurezza a tutti i cittadini, oltre che garantire un rigoroso rispetto delle norme, fondamentali in questo momento per il contenimento dell'emergenza", ha dichiarato Solinas, ricordando come lo statuto speciale consenta al governo di delegare al presidente della Regione le funzioni di tutela dell'ordine pubblico anche con l'impiego di tutte le altre forze armate.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.