Gettavano rifiuti, anche pericolosi, nel Parco nazionale del Gargano: 6 arresti

Cronaca

Le sei persone sono accusate di aver smaltito spazzatura all’interno dell’area protetta, riempiendo avvallamenti naturali del terreno. I carabinieri del Noe di Bari e del Comando provinciale di Foggia hanno eseguito all’alba l’ordinanza di custodia cautelare in carcere

Sei persone sono state arrestate in Puglia. L’accusa, per loro, è di aver gettato rifiuti - anche pericolosi - nel Parco nazionale del Gargano.

Le accuse

Gli arresti, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, sono stati eseguiti all’alba dai carabinieri del Noe (Nucleo operativo ecologico) di Bari e del Comando provinciale di Foggia. Le sei persone sono accusate di aver illecitamente smaltito, riempiendo avvallamenti naturali del terreno, rifiuti pericolosi e non all'interno dell'area protetta del Parco nazionale del Gargano. L'ordinanza è stata emessa dal gip del tribunale di Bari, su richiesta della locale Procura della Repubblica - Direzione distrettuale antimafia (Dda).

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.