Donna uccisa a Ostuni. Fermato il marito: "Ho sparato per errore"

Cronaca

La donna aveva 46 anni ed è morta intorno alle 23 in una villa di contrada Malandrino. Il colpo di pistola l’ha ferita al braccio e poi al torace. Il marito, fermato per omicidio colposo, ha raccontato che il proiettile è partito per sbaglio mentre puliva l’arma

Una donna di 46 anni è morta in casa a Ostuni, in provincia di Brindisi, dopo essere stata ferita da un colpo di pistola. A ucciderla è stato il marito, 54 anni, che è stato arrestato con l'accusa di omicidio colposo: alla polizia ha raccontato di aver sparato alla moglie per errore, mentre puliva l’arma. La pistola, dopo i controlli, è risultata detenuta in modo legale (e non illegale, come ipotizzato in un primo momento).

La donna colpita al braccio e al torace

La morte della donna è avvenuta intorno alle 23 di giovedì 9 gennaio in una villa in contrada Malandrino, alla periferia di Ostuni. In casa c'erano altre persone. Il colpo di pistola ha ferito la 46enne prima a un braccio e poi al torace, provocandone la morte. Sul posto è intervenuta la Squadra mobile della questura di Brindisi e i poliziotti del commissariato: oltre ai rilievi, si sta anche verificando il racconto dell’uomo per accertare la dinamica. Il medico legale ha eseguito una prima ispezione esterna. Disposta l'autopsia.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.