Sfruttamento sessuale dei minori online: nel 2019 indagate 650 persone

Cronaca

I dati sono stati diffusi dalla Polizia Postale e delle comunicazioni. Altri 180 individui sono finiti sotto inchiesta per adescamento di minori sempre sul web. Sette i casi di stickers, adesivi digitali a contenuto offensivo, violento o discriminatorio 

Nell'ambito di reati legati allo sfruttamento sessuale dei minori online, nel 2019, sono state indagate 650 persone. È questo il bilancio dell'attività svolta dalla Polizia Postale e delle comunicazioni che ha fatto sapere di aver individuato anche sette casi di stickers, adesivi digitali a contenuto offensivo.

180 persone sotto inchiesta per adescamento di minori sul web

Oltre alle 650 persone indagate per sfruttamento sessuale di minorenni online, altre 180 sono finite sotto inchiesta per adescamento di minori sempre attraverso il web. Per quanto riguarda i casi di stickers, lo scorso anno sono stati rilevati sette episodi. Il fenomeno, che consiste nella condivisione, sulle piattaforme di messaggistica istantanea, di adesivi digitali gratuiti, a contenuto offensivo, violento, discriminatorio, antisemita e pedopornografico, sarebbe "in crescente diffusione".

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.