Terremoto Albania, paura in Italia per le scosse avvertite in Puglia e Basilicata

Cronaca

Il sisma di magnitudo 6.2 e i successivi fenomeni di assestamento sentiti anche sulla costa marchigiana. Tante le chiamate ai vigili del Fuoco e i messaggi sui social: “Ho sentito uno degli armadi scricchiolare e il letto 'sbandare'”.  Al momento non si registrano danni

Nessun danno, ma molta preoccupazione anche in Italia per il terremoto di magnitudo 6.2 (inizialmente registrato come 6.5) avvenuto in Albania, (GLI AGGIORNAMENTI - FOTO - I BAMBINI SALVATI DALLE MACERIE - I SOCCORSI) che è stato avvertito in Puglia, Basilicata e nelle Marche. Molte le persone che hanno telefonato ai Vigili del fuoco per avere informazioni e hanno scritto sui social: "Stavo leggendo - racconta Achille - e ho sentito uno degli armadi scricchiolare e il letto 'sbandare' da sinistra a destra". Intanto, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha fatto sapere che non risulta esserci nessun italiano coinvolto.

Il passaparola sui social

In Puglia, ha scritto su Facebook il governatore Michele Emiliano, “non risultano allo stato segnalazioni di danni”. Ma la paura tra i pugliesi c’è stata, con un passaparola sui social che è iniziato pochi secondi dopo la prima scossa. "Ho un'amica albanese che ha i genitori che vivono a Durazzo - scrive Ileana, che vive a Bari - Mi ha detto che stanotte lì pareva l'apocalisse. Ed è la seconda volta nel giro di pochi mesi". "Questa volta pensavo di morire", commenta Cinzia. "Un'altra scossa poco dopo le 7", scrive Angelo che vive a Taranto, parlando di una delle scosse di assestamento che hanno seguito quella delle 2.54. In molti nella notte, svegliati dal terremoto, non sono più tornati a letto e i Vigili del fuoco hanno ricevuto decine di telefonate, in particolare nella fascia adriatica.

Il terremoto avvertito in Basilicata

Molte le chiamate ai pompieri anche in Basilicata, soprattutto per avere informazioni sulla scossa. Anche qui finora non sono stati segnalati danni a cose e persone e molti lucani hanno scritto e pubblicato sui social network, ricordando la vicinanza con la data dell'anniversario del 39esimo anniversario del terremoto del 23 novembre 1980.

Chiamate ai Vigili del fuoco nelle Marche

Il terremoto è poi stato avvertito anche in alcune località della costa marchigiana. Ci sono state telefonate ai Vigili del fuoco di Ascoli Piceno in particolare da Grottammare e San Benedetto del Tronto, per segnalare la scossa e chiedere informazioni. Non risultano danni.

Cronaca: i più letti