Acqua alta a Venezia, atteso picco a 120 cm. Allerta meteo in 7 regioni italiane

Cronaca

Lo stato di emergenza in Laguna prosegue, mentre si muovono gli aiuti internazionali. Il Governatore Zaia e il sindaco Brugnaro parlano di danni per centinaia di milioni. SEGUI TUTTI GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

A Venezia l'acqua alta non dà tregua, una serie ininterrotta come non accadeva da oltre un secolo. Nella notte sono stati toccati i 115 centimetri, un livello classificato come molto sostenuto dopo i 154 cm raggiunti ieri alle 11.20. Piazza San Marco resta allagata e per oggi il Centro maree del Comune prevede un'altra massima di 120 centimetri intorno a mezzogiorno. Si procede alla conta dei danni, inestimabili, al patrimonio artistico

Allagati due terzi del capoluogo veneto

Danneggiata una chiesa su due, preoccupa lo stato di conservazione della basilica. Il Procuratore di San Marco, lancia l'allarme: "Il pavimento è ormai imbevuto di acqua salmastra. Sono a rischio disgregazione i mosaici dei pavimenti ed anche alcuni marmi alla base delle colonne" Ieri il sopralluogo del Ministro Franceschini che ha manifestato l'intenzione di estendere il cosiddetto "Art bonus' anche ai beni culturali ecclesiastici di Venezia. Restano paralizzate molte attività, le scuole sono chiuse e i vaporetti fermi. Il Mose resta al centro delle polemiche "questa città grida aiuto, c'è bisogno di mettersi tutti insieme per ultimarlo». ha affermato il leader della Lega Salvini. (SEGUI IL LIVEBLOG)

La raccolta fondi 

Il Dipartimento della Protezione Civile ha attivato il numero solidale 45500 a sostegno della città di Venezia, attivo per almeno 30 giorni. Attraverso i gestori telefonici che hanno aderito all'iniziativa sarà possibile donare due euro inviando un sms solidale o effettuando una chiamata da rete fissa al 45500. I fondi raccolti saranno trasferiti dagli operatori, senza alcun ricarico, al Dipartimento della Protezione Civile. La destinazione dei fondi raccolti sarà successivamente valutata dal Comitato dei Garanti appositamente istituito. (FOTO)

Allerta gialla in sette regioni

il Dipartimento della Protezione Civile ha diffuso per oggi allerta gialla su Veneto, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Emilia-Romagna, Abruzzo, Molise e Basilicata. Nel pomeriggio alto rischio di forti piogge, temporali ma anche nevicate su molte regioni del Paese, soprattutto al Nord-est. Molte valli risultano isolate e senza elettricità. (VEDI LE PREVISIONI DEL TEMPO)

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24