Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Caso Cucchi, la madre dopo la sentenza: Verità che sapevamo. Stefano ora riposerà in pace

La madre di Stefano Cucchi: "Una verità che sapevamo dall'inizio"

2' di lettura

La donna dopo la condanna dei due carabinieri per omicidio preterintenzionale: "Finalmente abbiamo sentito la parola 'colpevoli'. Avevamo fatto una promessa davanti al corpo senza vita di Stefano e l’abbiamo mantenuta"

"Finalmente sentire la parola 'colpevoli', quella verità che noi sapevamo dall’inizio, ma non veniva fuori, per 10 anni è stata nascosta". A parlare è Rita Calore, madre di Stefano Cucchi, dopo la sentenza della Corte d'Assise d'Appello di Roma che ha visto due carabinieri condannati per omicidio preterintenzionale (LA STORIA DI STEFANO CUCCHI).

"Lo avevamo promesso a Stefano"

Per la madre di Cucchi, la verità "stasera finalmente è venuta fuori e Stefano inizia a riposare in pace". A Stefano, ricorda Rita Calore, "quel giorno stesso davanti a quel corpo massacrato avevamo fatto una promessa: 'andremo avanti fino a quando non sarà scoperta la verità'. L’abbiamo mantenuta e proseguiremo".

La sentenza di condanna dei due carabinieri

"Colpevoli" di omicidio preterintenzionale sono stati riconosciuti Alessio Di Bernardo e Raffaele D'Alessandro, i due carabinieri condannati a 12 anni. L'imputato-teste Francesco Tedesco è stato condannato a 2 anni e 6 mesi per falso, ma è stato assolto dall'accusa di omicidio preterintenzionale. Poco prima è arrivata  la sentenza per i cinque medici coinvolti nella vicenda e accusati di omicidio colposo: quattro sono stati prescritti e una assolta.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"