Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

L’orso M49 prosegue la fuga e si sposta verso l'Alto Adige

M49, le tappe della vicenda

2' di lettura

L’animale è fuggito un mese fa dal recinto elettrificato del Centro faunistico del Casteller. Le ultime tracce trovate a Giovo, vicino al confine con la Provincia di Bolzano. Gli esperti pensano che l'orso si stia spostando verso nord, dopo aver vagato sulla Marzola

È passato un mese dalla fuga da un recinto dell’orso M49 in Trentino. L’animale è ancora in libertà e prosegue l'attività di monitoraggio del Corpo forestale locale. Oggi, in seguito a una segnalazione di alcuni cacciatori di Faedo, i forestali hanno rilevato orme nel fango nel territorio del Comune di Giovo, versante di Faedo, a poca distanza dal confine con la Provincia di Bolzano. Successivi controlli hanno confermato che si tratta effettivamente di M49. Da questi indizi si deduce che l'orso si starebbe quindi spostando verso nord, dopo aver trascorso circa un mese sulla Marzola. Sono stati avvisati i colleghi forestali dell'Alto Adige (LA FOTO DELL'ORSO IN FUGA).

Altri avvistamenti a inizio mese

Le tracce più recenti dell’orso M49 risalivano ai primi di agosto quando erano state trovate impronte nel territorio sulla sponda orientale di Trento dove si è diretto dopo la sua fuga dal recinto attrezzato al Casteller. Oltre alle tracce o non solo del passaggio nella zona della Marzola c’erano stati anche due avvistamenti a distanza di circa 13 ore l'uno dall’altro a Mattarello e nei pressi della cima della Marzola. Solo pochi giorni fa, il 12 agosto, il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, ha ribadito: “Rimane ferma la nostra autonomia d’azione” (MINISTRO COSTA A SKY TG24: NON UCCIDETELO).

L’ordinanza firmata da Fugatti

A fine luglio infatti, Fugatti ha firmato un nuovo ordine di cattura dell’orso M49, in fuga dal recinto elettrificato del Centro faunistico del Casteller. Il governatore ha autorizzato l’eventuale abbattimento "qualora si verifichino situazioni che possano determinare ulteriore pericolo grave ed imminente per l'incolumità di terzi o degli stessi operatori del Corpo forestale trentino". In caso di cattura, ha precisato Fugatti, M49 verrà portato nuovamente al Casteller, "perché al momento è il miglior centro dove si fa la gestione degli orsi a livello europeo”. La decisione ha fatto insorgere gli animalisti.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"