Spritz venduto a prezzi troppo bassi con Aperol rubato: 4 denunce a Treviso

Cronaca

Alcuni locali offrivano al pubblico merce rubata che permetteva di proporre cocktail a costi fuori mercato. L'attenzione degli agenti è stata attirata dall'improvviso successo di bar della periferia. Denunciate a piede libero quattro persone

Vendevano spritz e birre a prezzi così bassi da far insospettire la polizia. Nella periferia di Treviso sono stati individuati alcuni locali che rivendevano merce rubata (Aperol, Campari e birra) a prezzi fuori mercato: quattro le persone denunciate.

Folla inusuale e prezzi bassissimi 

I prezzi "low cost" avevano portato a un improvviso boom di clienti e una calca concentrata in una serie di locali tra i meno battuti in precedenza. Cocktail e bevande a costi stracciati avevano attirato i clienti, tra parcheggi improvvisati e schiamazzi fino a tardi. Quando la polizia è arrivata sul posto, tutto però si è chiarito: i baristi utilizzavano merce rubata, dall’Aperol al Campari. La fornivano magazzinieri e autisti che l'avevano sottratta a depositi di due ditte commerciali, il tutto per un valore di circa 60 mila euro. Denunciati a piede libero due italiani e due albanesi, di età compresa fra i 30 e i 42 anni.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.