Bologna, incendio in una palazzina di Minerbio: un morto

Cronaca

La vittima è un uomo di 64 anni, che sarebbe morto asfissiato. Un'altra persona di 60 anni è rimasta intossicata dal fumo. Il rogo è scoppiato in un appartamento per cause accidentali

Un incendio è scoppiato in una palazzina a Minerbio, nel Bolognese. Nel rogo è morto un uomo di 64 anni e un’altra persona è rimasta intossicata dal fumo. La vittima si chiama Giampiero Pozzi ed era l'ex marito dell'attuale sindaco di Minerbio, Roberta Bonori, eletta lo scorso maggio. Pensionato, era seguito dai servizi sociali. Sul posto sono arrivati i Vigili del Fuoco e i carabinieri della compagnia di Molinella.

Origine accidentale dell’incendio

La vittima abitava nell’appartamento nel quale hanno avuto origine le fiamme. Da una prima ricostruzione sembra che il rogo sia stato accidentale: sarebbe partito dal divano sul quale l'uomo era seduto, forse per un mozzicone di sigaretta finito sul tessuto. Il pensionato sarebbe morto asfissiato per il fumo, che ha raggiunto il vano scale e intossicato anche una donna di 60 anni che vive nella stessa palazzina. Soccorsa dal 118, è stata portata all'ospedale di Bentivoglio.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24