Camorra, latitanti al mare: arrestati due esponenti del clan Rinaldi

Cronaca

Beccati sulla spiaggia di Marina di Ardea insieme ai familiari due membri della cosca che controlla il quartiere partenopeo di San Giovanni a Teduccio. Ricercati dal dicembre scorso, devono scontare 5 anni per estorsione aggravata da metodo mafioso 

Due esponenti del clan Rinaldi, che erano sfuggiti a un ordine di carcerazione nel dicembre 2018, sono stati arrestati dai carabinieri della sezione catturandi del Nucleo Investigativo di Napoli a Marina di Ardea, in provincia di Roma, mentre erano in spiaggia con i familiari. Si tratta del 47enne Sergio Grassia e del 42enne Raffaele Oliviero, entrambi appartenenti alla cosca con roccaforte nel rione Villa del quartiere di San Giovanni a Teduccio. I due devono rispondere di estorsione aggravata da metodo e finalità mafiosi. Grassia e Oliviero dovranno scontare una pena di 5 anni di reclusione. Ora sono nel carcere di Velletri.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.